Pubblicato il 14/11/2018, 17:02 | Scritto da Tiziana Leone

Roberto Giacobbo: In Rai ho lasciato tanti amici, ma ero stanco di timbrare il cartellino

Roberto Giacobbo: In Rai ho lasciato tanti amici, ma ero stanco di timbrare il cartellino
Il conduttore debutterà in prima serata su Rete4 a metà dicembre con Freedom 3.0, un programma di divulgazione scientifica per giovani e non solo.

Roberto Giacobbo, prossimo alla conduzione di Freedom 3.0 su Rete4, spiega i motivi che l’hanno spinto a lasciare la vicedirezione di Rai2

È stato per anni il volto della divulgazione scientifica di Rai2: Roberto Giacobbo e il suo Voyager hanno segnato un modo di raccontare in tv tanti fenomeni non razionali, apparentemente senza una spiegazione, incuriosendo gli spettatori e anche Maurizio Crozza che ne ha fatto un’esilarante imitazione.

La promozione a Rai2

La promozione a vicedirettore di Rai2 è stata per il conduttore sì una personale vittoria, ma anche una rinuncia, vedendosi costretto a firmare carte senza poter più seguire la sua passione per i viaggi e la divulgazione.

Così appena Mediaset ha bussato alla sua porta, Giacobbo, che a dicembre condurrà su Rete 4 Freedom 3.0,  ha risposto sì, lasciando il certo per l’incerto, ma senza rancori e senza polemiche. Come lui stesso racconta in questa intervista a TvZoom.

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA

Tiziana Leone

 

(Nella foto Roberto Giacobbo)