Pubblicato il 25/11/2017, 13:01 | Scritto da La Redazione
Argomenti: , ,

Mediaset vola in Borsa in vista dell’accordo con Vivendi e Tim

Mediaset vola in Borsa in vista dell’accordo con Vivendi e Tim
Il conflitto con il gruppo francese sarebbe in fase di risoluzione, grazie a un assegno da 700 milioni di euro, che potrebbe portare in futuro a una fusione con la compagnia telefonica. Così Eleonora Micheli su “Il Sole 24 Ore”.

Mediaset allunga il passo, in vista accordo commerciale con Tim

Rassegna stampa: Il Sole 24 Ore, di Eleonora Micheli.

Mediaset allunga il passo, spingendosi oltre i 3,2 euro. I titoli vantano la performance migliore del Ftse Mib. La società di broadcasting beneficia di indiscrezioni di stampa circa una stretta sul negoziato Telecom Italia-Mediaset che potrebbe portare a breve a un contratto commerciale tra l’azienda e la joint venture Telecom-Canal Plus sui contenuti televisivi.

Già nei giorni scorsi Il Sole 24 Ore aveva indicato che le società stavano trattando su un accordo per l’acquisto dei contenuti tv della durata di sei anni e di un importo tale da «poter compensare il mancato rispetto del contratto Premium» da parte di Vivendi che alla fine ha fatto marcia indietro sull’acquisizione della piattaforma tv a pagamento.

Secondo le ultime indiscrezioni di stampa, la firma dell’accordo potrebbe arrivare «entro pochi giorni» e prevedrebbe un valore della transazione fino a 600 milioni, spalmati su sei anni. È possibile inoltre che prima del 19 dicembre, giorno dell’udienza per il ricorso di Fininvest-Mediaset contro Vivendi, sia raggiunto anche un accordo per la mancata acquisizione di Premium (si parla di una compensazione cash fino a 700 milioni).

Intanto negli ambienti finanziari c’è chi si spinge a ipotizzare che Vivendi alla fine riesca a mantenere la doppia posizione in Telecom e Mediaset, che invece adesso è vietata per legge. Lo scorporo della rete da parte di Telecom potrebbe risolvere i problemi, spianando la strada alla fusione Mediaset-Tim. Potrebbe essere inoltre ritoccata anche la normativa che vieta la concentrazione di media e tv, soprattutto in vista di un ritorno di Silvio Berlusconi sulla scena politica.

 

(Nella foto la sede Mediaset di Cologno Monzese)