Pubblicato il 01/11/2019, 17:02 | Scritto da Hannibal
Argomenti: ,

Vito Molinari pretende dalla Rai la festa per i 90 anni

Vito Molinari pretende dalla Rai la festa per i 90 anni
Il regista ha sparato a zero sui vertici di viale Mazzini, rei di averlo dimenticato e di non celebrarlo a dovere per il suo compleanno.

Vito Molinari compie 90 anni

Sul Secolo XIX, la nostra Tiziana Leone ha intervistato Vito Molinari, non Pippo Baudo,Piero Angela,Tito Stagno, ma un regista che ha legato il suo nome ad alcune trasmissioni storiche della Rai: un’edizione di Canzonissima, L’amico del giaguaro, Senza rete. Non comunque Enzo Trapani o Antonello Falqui.

Molinari compirà 90 anni tra qualche giorno e si è lamentato perché la Rai lo ha dimenticato. Forse, abbiamo pensato, si aspettava uno speciale in prima serata. Un calcio d’inizio alla prossima partita della Nazionale. O un posto tra i big di Sanremo.

Anche sul Corriere della sera

Ieri, in un’intervista a tutta pagina sul Corriere della sera, il simpatico Molinari rincara la dose e tuona che l’attuale vertice è tutto impegnato a tenersi stretta la poltrona, invece che pensare a organizzargli un bel party. Pensate che scena: la Rai che organizza, a spese dei contribuenti, una festa per tutti gli ex dipendenti che compiono 90 anni. Molinari batte i piedi per la festa, altrimenti si lamenta.

Il discorso andrebbe allargato ai pensionati Rai che, con lo spauracchio di sparare sui media contro l’azienda, si propongono come i veri risolutori di tutti i problemi del mondo dell’audiovisivo. L’ingratitudine come alternativa ai giardinetti.

 

Hannibal

 

(Nella foto Vito Molinari)