Pubblicato il 08/03/2019, 17:04 | Scritto da Tiziana Leone

Ambra: Per anni la fiction mi ha sbattuto le porte in faccia. Ora finalmente interpreto una poliziotta

Ambra: Per anni la fiction mi ha sbattuto le porte in faccia. Ora finalmente interpreto una poliziotta
L'attrice, protagonista della serie Il silenzio dell'acqua, da stasera su Canale 5, confessa di aver tentato per anni la strada della serialità. Ma senza successo.

Protagonista con Giorgio Pasotti della fiction Il silenzio dell’acqua, Ambra Angiolini interpreta il vicequestore Luisa Ferrari

Ha un po’ le atmosfere misteriose di Twin Peaks, da cui ha preso in prestito il nome della protagonista, Laura. I potenziali colpevoli sono tanti, ma l’assassino è uno solo: al vicequestore Luisa Ferrari (Ambra Angiolini) e al suo collega Andrea Baldini (Giorgio Pasotti), il difficile compito di trovarlo. Ambientata in un piccolo paese in provincia di Trieste, la serie al via questa sera su Canale5, per la regia di Pier Belloni, è un giallo in pieno regola, in cui i due protagonisti si muovono non senza diversi scheletri nell’armadio.

Luisa, donna severa e di poche parole, spedita al Nord da una grande città, si troverà costretta a fare i conti con una piccola comunità dove tutti si conoscono. Andrea, cresciuto nel piccolo borgo dove ora deve cercare un assassino, sarà alle prese con il coinvolgimento del figlio adolescente nelle indagini.

Un giallo intricato, che vede Ambra Angiolini per la prima volta protagonista di una serie: nata in tv ai tempi di Non è la Rai, promossa dal cinema, l’attrice ha sempre trovato le porte della fiction sbarrate. Il perché? Lo spiega in questa intervista a TvZoom.

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA

 

Tiziana Leone

 

(Nella foto Ambra)