Pubblicato il 16/06/2018, 15:05 | Scritto da F. Canzonettari

Le indimenticabili sigle della Tv: Casa Cugat, 1955

Le indimenticabili sigle della Tv: Casa Cugat, 1955
Le canzoni, come sigla – iniziale o finale – di un programma televisivo, non s’usano più molto, o almeno non si usano più nello stesso modo. Ma agli inizi della storia della televisione italiana sono state molte le canzoni che, dall’essere proposte come sigle di apertura o chiusura di un programma, sono diventate grandi successi popolari. Mi fa piacere riproporvene qualcuna.

Casa Cugat è andato in onda nel 1955

Fu uno dei primissimi varietà televisivi della televisione di Stato, e fu anche il primo a provocare l’intervento della censura. Casa Cugat iniziò a essere trasmesso la domenica sera dal 4 dicembre del 1955, ed era un classico spettacolo con musica, canzoni e balletti, di cui erano protagonisti un simpatico direttore d’orchestra, Xavier Cugat – dal suo cognome il titolo della trasmissione – spagnolo di nascita, cubano d’adozione, che aveva la buffa abitudine di dirigere i suoi musicisti tenendo in braccio un cagnolino chihuahua nano, e la sua giovane moglie americana, Abbe Lane.

Fu lei, molto sensuale, provocante e spesso abbondantemente scollata, a suscitare da una parte l’entusiasmo del pubblico televisivo maschile, dall’altra l’irritazione delle mogli e l’intervento dell’occhiuta censura dell’epoca, che prima pretese di coprire le generose scollature della cantante e ballerina con improbabili rose di stoffa, poi – non riuscendo a impedirle di ancheggiare nei suoi cha cha cha – decise di troncare definitivamente il programma, che venne chiuso alla fine del marzo 1956.

Per darvi un’idea della situazione, qui sotto un video di Xavier Cugat e Abbe Lane:

E qui sotto la sigla della trasmissione, che s’intitolava “Pan, amor y cha cha cha”:

 

 

F. Canzonettari

 

(Nella foto Abbe Lane)