Pubblicato il 07/10/2020, 17:34 | Scritto da La Redazione

E ora chiamatela zia Mara Zurlì

E ora chiamatela zia Mara Zurlì
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: Mara Venier aggiunge a “Domenica In” la conduzione delle quattro puntate dello “Zecchino d'oro”. Le prime tre nel pomeriggio al posto della “Vita in diretta”, la finale in prima serata con Carlo Conti, direttore artistico della gara canora organizzata dai frati dell'Antoniano di Bologna. Bye bye Lorella Cuccarini.

Mara Venier per lo Zecchino d’oro. Argentero arriva su Rai1

Italia Oggi, pagina 20, di Giorgio Ponziano.

Mara Venier aggiunge a Domenica In (Rai1) la conduzione delle quattro puntate dello Zecchino d’oro (su Rai1 a fine novembre). Le prime tre nel pomeriggio al posto della Vita in diretta, la finale in prima serata, in cui sarà insieme a Carlo Conti, che è anche direttore artistico della gara canora per i piccoli ideata e organizzata dai frati dell’Antoniano di Bologna. In un primo tempo sembrava che lo Zecchino fosse appannaggio di Lorella Cuccarini, ma la scelta è infine caduta sulla Venier.

Piero Angela (Superquark, Rai1) da decano dei divulgatori entra anche nel fossato del Covid-19: «Serve l’esercito per fare rispettare le distanze e intimare ai cittadini di indossare la mascherina. Non bisogna portare la malattia in giro. Occorre stare attenti alla pericolosità di questo virus. I giovani si sentono invulnerabili e c’è il rischio che si trasformino in untori».

Antonella Clerici in discesa col suo nuovo programma È sempre mezzogiorno (Rai1). Da 1,8 milioni (15,4%) della prima puntata si ritrova ora a 1,4 milioni (12,9%) quindi sempre più vicina alle cifre della Prova del cuoco, condotta da Elisa Isoardi lo scorso anno e cancellata proprio per la scarsa audience. Si tratta ora di verificare come continuerà il trend del programma, che in verità appare piuttosto confuso. Ad affondare il coltello nella ferita ci pensa Claudio Lippi, che era in studio al fianco della Isoardi: «È indubbiamente un vero peccato che non si sia arrivati al traguardo ventennale della Prova del cuoco, non amo giudicare le scelte dei palinsesti ma vorrei sottolineare come non vi fosse un calo di ascolti».

Il flop della Fagnani

Alessandro Giuli e Francesca Fagnani nello tsunami del flop. Il nuovo talk di Rai2, Seconda linea, che doveva costituire l’approfondimento settimanale sull’attualità della rete, s’è fermato all’1,9% di share (419 mila telespettatori) alla prima puntata. Un dato che peggio non si poteva e che imporrà un intervento a Ludovico Di Meo, direttore di Rai2 e sponsor di uno spazio televisivo che si è rivelato inutilmente ripetitivo rispetto ai tanti talk con più pedigree presenti in tutte le emittenti. Rai2 è riuscita ad arrivare ottava nella classifica serale delle nove principali reti.

Luca Argentero arriva su Rai1, dopo tanta promozione, con Doc nelle tue mani. La prima stagione era andata in onda in marzo e aprile. Adesso è in palinsesto il seguito, sempre ispirato a un fatto di cronaca realmente accaduto con protagonista il dottor Pierdante Piccioni, medico che perse la memoria degli ultimi 12 anni della sua vita in seguito a un incidente stradale. Si parte il 15 ottobre, otto le puntate. Accanto ad Argentero recita Matilde Gioli.

 

(Nella Mara Venier)