Pubblicato il 14/03/2019, 09:04 | Scritto da Hannibal
Argomenti:

Marco Liorni al posto di Gabriele Corsi grazie a Salvini?

Marco Liorni al posto di Gabriele Corsi grazie a Salvini?
Pare confermata l’esclusione di Gabriele Corsi e l’avvicendamento al timone del game show con il conduttore di “Italia Sì”.

Marco Liorni in pole position per la conduzione di Reazione a catena

Da Italia sì a Reazione a Catena, dalle denunce della gente comune all’Intesa Vincente, il gioco decisivo del preserale di Rai1. Ma l’intesa vincente, più che quella del gioco, sembrerebbe (a sentire le voci di corridoio di viale Mazzini), quella del conduttore con il leader della lega Matteo Salvini e della sua lunga mano televisiva Teresa De Santis, che dirige Rai1 da pochi mesi in quota Lega.

La professionalità e l’aziendalismo di Liorni non si discute, scaricato l’anno scorso da La vita in diretta per un motivo molto simile: il renziano Mario Orfeo avevano altri progetti. Però davvero non ci si spiega l’epurazione di Gabriele Corsi, visto che è stato il recordman di ascolti delle 12 edizioni del gioco di Rai1. Per “risarcire” Liorni, non si poteva scegliere di aggiustare un programma con problemi, invece di smontarne uno che funziona?

E meno male che il leader della Lega va ripetendo nei suoi comizi santissime, condivisibili, inappuntabili parole: «O noi, o la stessa trentennale gestione del potere degli amici degli amici». Appunto.

 

Hannibal

 

(Nella foto, da sinistra, Marco Liorni Gabriele Corsi)