Pubblicato il 27/02/2019, 19:03 | Scritto da Gabriele Gambini

Guido Meda: Un dolore immenso raccontare la tragedia di Simoncelli in diretta

Guido Meda: Un dolore immenso raccontare la tragedia di Simoncelli in diretta
Guido Meda scommette su Marquez per la nuova stagione motociclistica, ma confessa di fare il tifo per Valentino Rossi, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci. Ai nostri microfoni rievoca anche alcuni episodi della sua carriera di cronista.

Guido Meda: “Raccontare il duello tra Valentino e Lorenzo a Barcellona 2009 fu appassionante”

Rabdomante della parola, Guido Meda anticipa nei bassorilievi della sua eloquenza adrenalinica quel che dobbiamo aspettarci dalla stagione agonistica della MotoGp, in partenza su Sky: «Marquez è il vero talento esplosivo, il più veloce in circolazione oggi. Ho un’affezione personale per i nostri colori, spero sempre che Valentino sia lì a lottare, confido anche in Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, che però ha qualche possibilità in meno».

Poi si sofferma su due episodi della sua carriera di telecronista: «Barcellona 2009, un duello incredibile tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. Fu una telecronaca appassionante. Poi c’è il dolore per la scomparsa di Marco Simoncelli. Trovarsi a raccontare in diretta la morte di una persona a cui vuoi bene è una cosa che non augureresti al tuo peggior nemico».

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA

 

Gabriele Gambini

 

(Nella foto Guido Meda)