Pubblicato il 08/02/2016, 17:06 | Scritto da La Redazione
Argomenti:

“Shades of Blue” e “Orange is the new black” sono state rinnovate, “The Big Bang Theory” arriva a 200 puntate, nuovi cattivi approdano a “Gotham”

“Shades of Blue” e “Orange is the new black” sono state rinnovate, “The Big Bang Theory” arriva a 200 puntate, nuovi cattivi approdano a “Gotham”
Tante novità per la lunga serialità americana in onda sulle reti Mediaset: la serie con Jennifer Lopez è stata rinnovata per la seconda stagione, mentre "Orange is the new black" continua con nuovi capitoli.

Jennifer Lopez from the block! Shades of Blue (prossimamente su Premium Crime) rinnovata per la 2° stagione dopo gli ascolti boom.

Shades of Blue, la serie poliziesca dagli ascolti elevati con Jennifer Lopez (altresì produttrice), in arrivo prossimamente su Premium Crime, è stata rinnovata negli USA per la 2° stagione. Al debutto, il serial che accende i riflettori sulla corruzione della polizia, ha incrementato del 38% lo share di NBC nella stessa fascia oraria.

The Big Bang Theory, su Joi (e Infinity) cresce l’attesa per la 200esima puntata della sit-com più cult dell’ultima decade.

Cresce l’attesa per il debutto del 200esimo episodio di The Big Bang Theory all’interno della 9° stagione, trasmessa attualmente su Joi ogni martedì in prima serata. Per celebrare l’eccezionale traguardo del titolo seriale più popolare dell’ultima decade sul target 15 / 35 anni, la produzione non sta badando a spese e si prevede un fiume di guest star. Tra i primi nomi confermati ci sono Adam West, protagonista della serie storica di Batman negli anni ’60, Christine Baranski (Beverly), John Ross Bowie (Barry), Will Wheaton e Sara Gilbert (Leslie). Per suggellare l’evento, Jim Parsons ha postato su Instagram il selfie con la sceneggiatura della puntata in mano. La 200esima puntata di TBBT andrà in onda su Joi il 5 aprile.

Orange Is The New Black (Premium Stories) rinnovato per altre 3 stagioni.

Orange Is The New Black è stata rinnovata in America per altre 3 stagioni. La serie, in onda su Premium Stories con la 4° stagione inedita, proseguirà quindi con un quinto, sesto e settimo capitolo, fino al 2019. L’ideatrice (che ricopre anche il ruolo di produttore esecutivo), Jenji Kohan, si è impegnata a restare al timone anche nel corso dei prossimi anni. La sua dichiarazione ufficiale: «Altri tre anni! Non molti nel campo della politica, ma sicuramente più che sufficienti per fare qualcosa di interessante. In alcune culture “Che tu possa condurre una vita interessante” è una maledizione, ma io non vivo in quelle culture».

In Gotham 2, dal 10 febbraio su Premium Action, si aprono le porte dei manicomi!

Gotham City diventa sempre più cupa: arrivano nuovi cattivi a creare il caos. Tuttavia aumentano anche “i buoni”. Arriva su Premium Action a partire dal 10 febbraio, ogni mercoledì in prima serata, la 2° stagione inedita della serie, che, come spiega il produttore esecutivo Danny Cannon, esplora «Quello che Gotham può creare quando le persone iniziano a capire che hanno un po’ di potere e che non sentono più il bisogno di rispondere alle regole della moralità». Per Jim Gordon (Benjamin McKenzie) le cose si complicano. Al re della malavita di Gotham, Oswald Cobblepot (Robin Lord Taylor), detto Mr. Pinguino, si aggiungono le new entry Theo e Tabitha Galavan (James Frain e Jessica Lucas), che portano il caos con la collaborazione degli incarcerati all’istituto mentale Arkham Asylum. Theo e sua sorella fanno evadere alcuni tra i peggiori elementi dell’istituto (tra cui Barbara Kean, Aaron Helzinger, Jerome Valeska, Arnold Dobkins, Richard Sionis e Robert Greenwood) e formano i Maniax. Assieme ai fratelli Galavan, Victor Fries alias Mr. Freeze (Nathan Darrow di House of Cards), il Professor Hugo Strange (B.D. Wong di Jurassic World) e The Knife (Tommy Flanagan di Sons of Anarchy), sono pronti a mettere in difficoltà il giovane poliziotto James Gordon, che dovrà trovare nuovi alleati. Nominata per 4 Emmy Awards nel 2015 e per un People’s Choice Award, la serie ha vinto un Critics Choice Television Award per la categoria Most Exciting New Series.

Nella 3° stagione inedita di Chicago PD (dal 12 febbraio su Premium Crime) s’incrociano le strade di Chicago Fire (Premium Action) e del nuovo Chicago Med (Premium Stories dal 27 maggio).

Ogni nuova serie firmata da Dick Wolf, l’ideatore della storica Law&Order, il “procedural” più longevo della tv (negli USA si è usato il termine “franchise”), è da tenere d’occhio. Chicago PD, la cui 3° stagione inedita parte in anteprima assoluta su Premium Crime dal 12 febbraio (ogni venerdì in prima serata), nasce come spin-off di Chicago Fire (dal 15 aprile, la 4° stagione inedita su Premium Action), conservando la stessa firma DOC di Dick Wolf e accendendo i riflettori su un distretto della polizia di Chicago che mischia, come ogni buon poliziesco che si rispetti, pattuglia on the road e conflitti interiori dei protagonisti. Le buone idee di Wolf vengono confermate anche dall’ultima new entry sull’universo di Chicago, Chicago Med, in onda dal 27 maggio su Premium Stories. La fine della seconda stagione ha lasciato dubbi e questioni in sospeso per quanto riguarda, in particolare, i due protagonisti: Erin Lindsay (Sophia Bush di One Tree Hill) e Hank Voight (Jason Beghe di Californication). La terza stagione promette nuovi twist, colpi di scena e complicati casi da risolvere. New entry nel cast: Clancy Brown, conosciuto per aver interpretato il Generale Eiling in The Flash (la 2° stagione inedita su Italia1 ogni venerdì), interpreterà Eddie Little, un detenuto conosciuto in passato dal detective Voight, che ora verrà convertito a informatore. Come in quello precedente, nel corso del terzo capitolo, ci sarà un crossover tra Chicago PD, Chicago Fire e Chicago Med, oltre che uno speciale coinvolgimento della popolare Law&Order.

 

(Nella foto Jennifer Lopez)