Pubblicato il 18/07/2014, 15:03 | Scritto da La Redazione

LUCIO PRESTA PERDE PEZZI E DISCEPOLI: LITE FURIBONDA IN UN BAR CON GIANMARCO MAZZI PER CELENTANO

LUCIO PRESTA PERDE PEZZI E DISCEPOLI: LITE FURIBONDA IN UN BAR CON GIANMARCO MAZZI PER CELENTANO
L’agente televisivo pare abbia litigato con il suo grande amico, che lo accusa di aver provato a soffiargli il Molleggiato.meta name=”news_keywords” content=”lucio presta, gianmarco mazzi, adriano celentano, rai“ Non sembra un periodo fortunato per il re mida degli agenti tv, Lucio Presta. Dopo molti anni in cui tutto quello che toccava diventava oro, ora il […]

L’agente televisivo pare abbia litigato con il suo grande amico, che lo accusa di aver provato a soffiargli il Molleggiato.meta name=”news_keywords” content=”lucio presta, gianmarco mazzi, adriano celentano, rai

Non sembra un periodo fortunato per il re mida degli agenti tv, Lucio Presta. Dopo molti anni in cui tutto quello che toccava diventava oro, ora il periodo sembra decisamente meno dorato. Dopo le vicende con Urbano Cairo e La7 (leggi qui) i rapporti sembrano decisamente deteriorati anche con Gianmarco Mazzi, ex direttore artistico del Festival di Sanremo e collaboratore dell’Arena di Verona. La coppia Mazzi e Presta sembrava muoversi al meglio: dai festival di Sanremo targati Paolo Bonolis e Gianni Morandi all’Arena di Verona di Adriano Celentano (di cui Mazzi è stato consulente per tanti anni) su Canale 5 fino a  The Voice of Italy, programma a cui la coppia diede lo start-up contribuendo al cast. Ora il periodo tra i due non è dei migliori. È di questi giorni una lite furibonda in un bar del centro di Milano, in cui se ne sono dette di tutti colori, urlando a squarciagola. Pare che Mazzi rinfacci a Presta di utilizzare i suoi contatti senza coinvolgerlo e di esser andato dalla coppia più bella del mondo (Celentano-Mori) per cercare di riportare il Molleggiato su Rai1, su mandato della Rai, ma senza avvertirlo. Insomma, buongiorno a tutti… meno due.

 

Hannibal

 

(Nella foto, da sinistra, Lucio Presta e Gianmarco Mazzi)