Pubblicato il 14/11/2011, 20:41 | Scritto da La Redazione

SUPER FIORELLO: 9,7 MLN CON IL 39,1% DI SHARE

SUPER FIORELLO: 9,7 MLN CON IL 39,1% DI SHARE
  “Il più grande spettacolo dopo il week end” batte il “Grande Fratello,  doppiandolo nello share. Voglia di disimpegno intelligente, ma anche di rivedere un vero campione della tv in onda, l’eccezione che conferma la regola in un palinsesto pubblico che in questo ultimo periodo ha perso per trasloco in altri lidi alcune delle proprie […]

alt

 

“Il più grande spettacolo dopo il week end” batte il “Grande Fratello,  doppiandolo nello share.

Voglia di disimpegno intelligente, ma anche di rivedere un vero campione della tv in onda, l’eccezione che conferma la regola in un palinsesto pubblico che in questo ultimo periodo ha perso per trasloco in altri lidi alcune delle proprie vedettes. Il risultato della prima puntata di Il più grande spettacolo dopo il week end è chiaro e non necessita commenti: 9,8 milioni di ascolti, il 39,2 di share. L’anteprima del programma ha mostranto le immagini che citavano la frequentazione sempre più massiccia che Fiorello fa della Rete. Poi ci sono stati gli ospiti e lo spettacolo nel vero senso della parola. Ai soliti, difficilmente imitabili, livelli. Va detto che l’esordio è avvenuto in una serata tutto sommato abbordabile. La concorrenza interna della Rai è parsa saggiamente depotenziata: su Rai Due è andato in onda un telefilm, Senza Traccia, che ha raggiunto un ascolto di 1,5 milioni e uno share del 4,9%, mentre su Rai Tre è andato in onda un film molto classico, Casino Royale, capace di garantire un discreto seguito: 4,1 lo share1,2 milioni gli ascolti.

Più agguerrita ma perfettamente ‘specchiata’ in quella della concorrenza, l’offerta Mediaset. Su Canale 5 il Grande Fratello, in grado di raggiungere alla terza puntata il 19,70% di share e 4.378.000 telespettatori ha finito per pagare dazio: 3,8 milioni gli ascolti, con uno share del 15%.

Stesso schema protettivo di protezione dei risultati della rete ammiraglia anche per quello che riguarda la programmazione delle altre due reti del Biscione: su Rete 4 un film d’azione un po’ datato con Steven Seagal, Black Thunder – Sfida al alta quota, ha fatto il suo dovere raggiungendo il 5,9% di share; su Italia 1 un telefilm ‘firmato’ come C.S.I. Miami, ha portato a casa il minimo che la rete si voleva garantire, il 4,4% di share. A monopolizzare l’ascolto impegnato, il monitoraggio della difficile situazione del Paese, solo Gad Lerner su La7, con l’Infedele che ha raggiunto 1,3 milioni ascolti e il 5,44% di share.

 

Emanuele Bruno

 

(Nella foto Rosario Fiorello)