Pubblicato il 26/05/2018, 17:03 | Scritto da F. Canzonettari

Le indimenticabili sigle della Tv: chi si ricorda quella del Musichiere?

Le indimenticabili sigle della Tv: chi si ricorda quella del Musichiere?
I programmi televisivi di una volta erano curati anche nelle sigle, che diventavano vere e proprie hit da classifica. Ecco un paio per rinfrescare la memoria.

Il Musichiere è andato in onda il sabato sera su Rai 1 dal 1957 al 1960

Le canzoni, come sigla – iniziale o finale – di un programma televisivo, non s’usano più molto, o almeno non si usano più nello stesso modo. Ma agli inizi della storia della televisione italiana sono state molte le canzoni che, dall’essere proposte come sigle di apertura o chiusura di un programma, sono diventate grandi successi popolari. Mi fa piacere riproporvene qualcuna.

Insieme a Lascia o raddoppia? di Mike Bongiorno, che aveva una sigla iniziale strumentale (di Giampiero Boneschi) che potete riascoltare qui sotto.

Il Musichiere fu l’altro grande gioco a quiz che segnò i primi anni della televisione italiana. Andò in onda per novanta puntate, dal 7 dicembre 1957 al 7 maggio 1960; la regia era di Antonello Falqui, i testi di Piero Garinei e Sandro Giovannini, il presentatore era l’attore cinematografico Mario Riva. Il gioco, ispirato (molto da vicino, ma non erano ancora tempi di mercato di format) a Name that tune!, un programma della Nbc Usa, consisteva nella sfida fra due concorrenti che dovevano indovinare per primi il titolo di una canzone, partendo da seduti su una sedia a dondolo, indossando scarpe da ginnastica, e suonando una campanella se riuscivano ad arrivare prima del rivale. Le canzoni erano suonate dall’orchestra di Gorni Kramer e cantate da due “vocalisti”: Johnny Dorelli (poi sostituito da Paolo Bacilieri) e Nuccia Bongiovanni.

Ogni puntata aveva un ospite, spesso di grande notorietà anche internazionale, come Gary Cooper e Jayne Mansfield (erano i tempi della Dolce Vita, e Roma era molto frequentata da quello che allora si chiamava jet-set). La trasmissione andava in onda il sabato sera, e si chiudeva con una sigla finale: una canzone scritta da Garinei, Giovannini e Kramer per la commedia musicale Un paio d’ali, intitolata Domenica è sempre domenica, cantata dal presentatore Mario Riva insieme ai due vocalisti. Riascoltiamola.

 

F. Canzonettari

 

(Nella foto Riva e Totò al Musichiere)