RAI

Nome: Rai

Anno di fondazione: 3 gennaio 1954

Fondatore: Governo italiano

Proprietà: Ministero dell’economia e delle finanze (99,56%), SIAE (0,44%)

Presidente: Marcello Foa

Amministratore delegato: Fabrizio Salini

Sede: viale Mazzini, Roma

Fatturato: 2,4 miliardi di euro (2014)

Dipendenti: 11.634 (2014)

La Radiotelevisione Italiana Spa è la società per azioni, controllata dal Governo italiano, che ha la concessione in esclusiva del servizio pubblico radiotelevisivo. Le trasmissioni Rai sono iniziate il 3 gennaio 1954, quando è comparsa in video l’annunciatrice Fulvia Colombo.

Le reti mandate in onda sono: Rai1, Rai2, Rai3, Rai4, Rai5, Rai Movie, Rai Premium, Rai Gulp, Rai Yoyo, RaiNews24, Rai Storia, Rai Sport e Rai Scuola.

Oltre ad avere anche canali radiofonici, tra i quali: Rai Radio1, Rai Radio2, Rai Radio3, Rai Gr Parlamento, Rai Radio Classica, Rai Isoradio.

 

Rai, il vizietto di Gubitosi: ti controllo, ti licenzio
A chi è beccato in fallo è offerta la scelta: libera uscita o cacciata. II dg e i fannulloni. Verifica su presenze e indagini. Ha chiesto se sia lecito usare investigatori privati. 20 Dipendenti a casa. A un reintegrato, la tv ha rimborsato il Viagra. Così nell'articolo di Carlo Tecce sul Fatto Quotidiano.
Pubblicato il 28/06/2015 12:03 in RASSEGNA STAMPA
Argomenti: