Marco Costa – Mediaset

Marco Costa – Mediaset

(Nato a Milano nel 1966)

In Mediaset dal 1990 al 1999 (area prodotto tv), passa poi in Rai come capostruttura fino al 2002. Dal 2003 rientra a Cologno Monzese, prima come responsabile palinsesto di Rete4 e dal 2006 come vicedirettore di Canale 5. Dal 3 novembre 2014 è il direttore delle reti tematiche free del Biscione, fino a quel giorno in capo ai direttori di rete delle generaliste (Canale 5, Rete 4 e Italia 1). Considerate cenerentole, dagli ascolti residuali, le reti native digitali La5, Mediaset Extra, Italia 2, Top Crime e Iris sono cresciute in numeri, profilo del target e hanno iniziato a generare profitti attraverso quelle che una volta si chiamavano operazioni speciali, e che oggi si definiscono brand content. Case history fortunate nel digitale, in confronto con un momento di grande crisi pubblicitaria per le reti generaliste, hanno convinto i vertici di Mediaset a investire sulla segmentazione, dedicando risorse allo sviluppo delle “free”. Bella responsabilità.

Correlati

01/04/2015 17:33
Da un format legato al settimanale femminile “Donna Moderna”, al ciclo di film sulla Resistenza, all’adrenalina di Italia 2. Il nuovo direttore delle reti digitali di Cologno Monzese ci racconta cosa dobbiamo aspettarci.meta name=”news_keywords” content=”marco costa, mediaset, iris, la5, italia 2 mediaset extra, top crime“ Un bouquet particolareggiato, declinato su target specifici, capace di collocarsi […]
06/09/2019 10:59
Su Rai1 ascolti Don Matteo 2,848 milioni e 15,6%. Su Canale 5 MCS- Allegria 2,242 milioni e 14,81%. Su Rai3 Beata Ignoranza 1,450 milioni e 7,22%. Su Rai2 Captain America- Il primo vendicatore 1,099 milioni 5,72%. Su Italia1 Hunger Games Il canto della rivolta2 1,062 milioni e 5,81%. Su Rete4 The water diviner 866mila e 4,67%. Su La7 Instinct 430mila e 2,5%.
08/11/2018 13:04
In access la partita su Rai1 stacca Striscia la Notizia, raggiungendo quota 6,7 milioni alla fine del primo tempo. Poi il match sfiora il 29% con oltre 6,8 milioni nei minuti finali. La Champions League in versione bianconeri in chiaro fa un terzo in più di quella normale. Ieri emissione free+pay al 30,2% di share. Schiavone chiude bene. Argento da Chiambretti: 6,3% e 1,7 milioni il picco nell’intervallo del calcio.