Eleonora Andreatta – Netflix

Eleonora Andreatta – Netflix

(Nata a Bologna nel 1964)

Figlia del troppo frettolosamente dimenticato economista e ministro Beniamino, Eleonora, detta “Tinny” (pare che all’origine del soprannome ci sia un viaggio in India fatto dai genitori), è l’enfant prodige della fiction italiana. Enfant, ovviamente, calcolando l’età media dei manager del Paese. Difficile trovare qualcuno che abbia parlato o parli male di lei. Inevitabilmente fa parte dello straricco manipolo dei ‘figli di’ che alloggiano quotidianamente in Rai, ma nel suo caso, si può dire, che il merito sa cos’è. Laureata in letteratura italiana all’Università di Bologna, ha seguito corsi, seminari, si è fatta le ossa e ha imparato il mestiere con umiltà, e non è cosa da poco. Prima di entrare in Rai ha lavorato all’Academy Pictures e questo le ha dato anche una visione cinematografica che la aiuta. Alle prese con la maggior responsabilità della sua carriera, direzione di Raifiction, ha dimostrato che quanto di buono si dice di lei è confermato dai fatti riuscendo a conciliare i conti con gli ascolti della fiction, provando anche a sprovincializzarla per tentare di ringiovanire il pubblico Rai. Dal giugno 2020 è andata a guidare Netflix Italia.

Correlati

02/07/2020 11:32
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: in viale Mazzini per la fiction aveva a disposizione 200 milioni di euro all’anno, nella tv in streaming in un triennio. Riuscirà la manager a fare il miracolo?
16/10/2020 17:02
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: il mercato della produzione audiovisiva vale in Italia circa 1,3 miliardi di euro nel 2019. 480 milioni di euro per la fiction, i film in sala vicini ai 400 milioni, l'animazione a 77 milioni e la parte rimanente assorbita da investimenti in altri generi e da piattaforme in streaming, pari a 340 milioni.
26/06/2020 14:34
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: Aldo Grasso per un giorno rinuncia a fare il critico e appoggia il piano anticrisi dell’amministratore delegato Rai. Chiudendo con una postilla su Tinny Andreatta.
28/05/2020 14:02
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: per sostituire Salini sempre più forte l’idea di un breve interim interno. Con Paolo del Brocco, direttore di Rai Cinema, e Tinny Andreatta, direttore di Rai Fiction, in pole position. Poi disco verde per Fabio Vaccarono, numero uno italiano del gigante Usa.