Pubblicato il 24/06/2021, 11:32 | Scritto da La Redazione
Argomenti: , ,

Mediaset trasloca ad Amsterdam

Mediaset trasloca ad Amsterdam
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: via libera dall'assemblea del Biscione. Residenza fiscale e amministrazione centrale restano in Italia. In più dividendo straordinario per i soci. La raccolta pubblicitario del secondo trimestre è a +30%.

Mediaset, ok alla sede in Olanda

ItaliaOggi, pagina 18, di Claudio Plazzotta.

Oggi si riunisce per la prima volta il nuovo Consiglio di amministrazione di Mediaset, e i consiglieri nominati ieri dall’assemblea dei soci del Biscione potranno commentare risultati piuttosto interessanti del secondo trimestre dell’anno, con una raccolta pubblicitaria che cresce oltre il 30% rispetto al drammatico aprile-giugno 2020 colpito dalla pandemia. Il cda di Cologno Monzese, di cui il presidente è il confermatissimo Fedele Confalonieri, è composto inoltre da Pier Silvio Berlusconi, Marco Giordani, Gina Nieri, Niccolò Querci, Stefano Sala, Marina Berlusconi, Danilo Pellegrino, Carlo Secchi, Marina Brogi, Alessandra Piccinino (neoeletta), Stefania Bariatti (neoeletta), Giulio Gallazzi, Costanza Esclapon de Villeneuve e Raffaele Cappiello. Non fanno più parte del cda di Mediaset, invece, Andrea Giovanni Canepa e Francesca Mariotti. Ma l’assemblea degli azionisti del Biscione, ieri, è stata chiamata a decidere pure su altre questioni molto strategiche per la media company italiana.

Innanzitutto, votato l’ok al trasferimento della sede legale di Mediaset ad Amsterdam, in Olanda, per questioni di governance e con un trasloco che, come ribadiscono da Cologno Monzese, manterrà il titolo Mediaset quotato alla Borsa italiana, così come residenza fiscale del gruppo e amministrazione centrale resteranno sulla Penisola. Deliberato, inoltre, un dividendo straordinario di 30 centesimi di euro per azione, che si tradurrà, tra gli altri, in 120 mila euro per Confalonieri (che possiede 400 mila azioni Mediaset), 96 mila euro per Marina Berlusconi (320 mila azioni), 66.695 euro per Pier Silvio Berlusconi (222.318 azioni) e 59.237 euro per Marco Giordani (197.458 azioni). Approvato, infine, il bilancio 2020, che si è chiuso con ricavi netti per 2,63 miliardi di euro (-9,8% sul 2019), ebit di 269,7 milioni (-24%), e un utile netto di 139,3 milioni (rispetto ai 190,3 milioni del 2019).
(Continua su ItaliaOggi)

 

(Nella foto la sede di Mediaset)