Pubblicato il 01/06/2021, 17:32 | Scritto da La Redazione
Argomenti: ,

Mediaset chiede di contare di più in ProsiebenSat.1

Mediaset chiede di contare di più in ProsiebenSat.1
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: il Cfo di Cologno Monzese, Marco Giordani spiega la strategia del Biscione in Germania. Mentre il 23 giugno verrà definito lo spostamento in Olanda.

Mediaset: «In Prosieben ci si coinvolga di più, ma in assemblea daremo l’ok»

Il Sole 24 Ore, pagina 39, di Andrea Biondi.

Mediaset voterà «a favore di tutte le proposte di delibera» perché «non è tempo di fuochi d’artificio» e occorre invece «costruire la giusta strategia per tutti gli azionisti». Allo stesso tempo «ci piacerebbe essere maggiormente coinvolti dal supervisory board e dal management». Alla vigilia dell’assemblea di Prosiebensat, che si terrà oggi, il cfo di Mediaset Marco Giordani si è espresso così alla Reuters riferendosi alla media company tedesca di cui detiene il 23,5% di quote fra azioni dirette (12,4%) e strumenti derivati che fanno del Biscione il primo azionista. E così Berlino chiama (è di qualche giorno fa l’intervista del ceo Rainer Beaujean alla Frankfurter Allgemeine Zeitung per segnalare il suo pollice verso a una possibile operazione cross-border con Mediaset), ma Cologno a sua volta risponde, in una partita che si annuncia tesa al di là delle dichiarazioni di circostanza.

Il ceo di Prosiebensat si è espresso sia contro l’idea di un consolidamento nazionale (con Axel Springer o Rtl) sia a livello europeo secondo la strategia indicata da Mediaset con il suo, rivisto, progetto Mfe. E chissà che la plateale presa di posizione di Beaujean non sia dipesa dal timore che da Cologno possano preparare un assalto o comunque una manovra, dopo essere rimasti a mani vuote in Francia sulla vendita di M6. «La nostra posizione in qualità di azionista di lungo termine è di non fare inutili pressioni», ha aggiunto il cfo Giordani, ma con stilettata finale: «Siamo un po’ preoccupati perché l’ambiente competitivo in Germania è particolarmente duro. Prosieben sta perdendo un po’ in termini di share e audience». Intanto Mediaset si appresta a chiudere con l’assemblea del 23 giugno la partita dello spostamento di sede in Olanda, dopo l’intesa con Vivendi. In quella occasione d sarà anche il rinnovo del Cda al quale i francesi non parteciperanno con una propria lista, appoggiando la lista Assogestioni (e la riconferma di Giulio Gallazzi, Costanza Esclapon e Raffaele Cappiello). La lista Fininvest dovrebbe essere resa nota oggi o domani.
(Continua su Il Sole 24 Ore)

 

(Nella foto la sede Mediaset di Cologno Monzese)