Pubblicato il 11/05/2021, 14:34 | Scritto da La Redazione

Ma Paolo Bonolis non doveva fare sfracelli? Invece, si è sfracellato

Ma Paolo Bonolis non doveva fare sfracelli? Invece, si è sfracellato
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: chiamato a sostituire “Live - Non è la D’Urso” per risollevare gli ascolti domenicali di Canale5, con “Avanti un altro! Pure di sera” è precipitato all’11,5% contro una fiction di Rai1 non proprio irresistibile.

Crolla il gradimento per Bonolis. Calano le fiction. Va male anche Conti

Il Tempo, pagina 27, di Marida Caterini.

Novità per quanto riguarda l’Auditel, a cominciare da domenica 9 maggio. Nel giorno della festa della mamma si è assistito a un vero e proprio crollo di Avanti un altro! Pure di sera. Il programma condotto da Paolo Bonolis con la sua spalla storica Luca Laurenti, è sceso a una share dell’11,5% con 2.439.000 telespettatori. Probabilmente il pubblico è stanco delle atmosfere troppo ridanciane e «di pancia» che si respirano nello show. Inoltre, i riferimenti ad altri programmi come Ciao Darwin, si fanno sentire in maniera consistente settimana dopo settimana. Ne approfitta La compagnia del Cigno con la seconda stagione in onda su Rai1 a vincere al ribasso la serata. Solo il 15,4% di share per la serie di Rai1 che ha consegnato alla rete un totale di 3.424.000 telespettatori.

Sta calando il gradimento della serialità di viale Mazzini e sta raggiungendo cifre mai toccate nel corso di questa stagione caratterizzata proprio dal trionfo della fiction, uno dei generi più seguiti. Un altro esempio è dato da Chiamami ancora amore, la serie che, nella puntata di lunedì 3 maggio, si è attestata sul 16,3% di share. Ancora un ascolto al ribasso per la serialità made in Viale Mazzini che si sta avvicinando, ai risultati del racconto tv di Cologno Monzese che, invece, sono al rialzo. Basti considerare la puntata di Buongiorno, mamma, fiction con Raoul Bova e Maria Chiara Giannetta che, lo scorso mercoledì, si è attestata su una share del 16,5% di share, dopo, però, aver raggiunto, in precedenza anche il 18%.

Calano gli ascolti

Insomma, si sta assistendo a un livellamento della serialità pubblica e privata. Il motivo dell’abbassamento di appeal per la fiction Rai è da riscontrarsi nelle dinamiche meno accattivanti e nelle storie nelle quali diventa più difficile l’immedesimazione. Un altro risultato negativo, per quanto riguarda l’intrattenimento di Rai1, è da segnalare per Top Dieci. La seconda edizione del programma condotta da Carlo Conti in prime time del venerdì, si sta rivelando inferiore alla prima per il gradimento. La scorsa puntata è stata superata anche dall’Isola dei famosi e, in precedenza, era stato surclassato da Felicissima sera, lo show di Pio e Amedeo.

 

(Nella foto Paolo Bonolis)