Pubblicato il 23/04/2021, 17:33 | Scritto da La Redazione
Argomenti: ,

John Elkann vuole lanciare Ferrari TV

John Elkann vuole lanciare Ferrari TV
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: ha ingaggiato il direttore generale di “Top Gear”, Charlie Turner, come Chief content officer. E il 13 giugno manderà in streaming la prima sfilata fashion della casa di Maranello. «È più furbo di Andrea Agnelli” dicono a Torino…».

Turner da Top Gear alla Ferrari. Ora Elkann pensa a una Tv

Il Tempo, pagina 9, di Gianfranco Ferroni.

Non solo motori e moda, per la Ferrari cara a John Elkann. Se il 13 giugno andrà in scena la prima sfilata fashion della casa di Maranello, un progetto che vede come capo Nicola Boari, per una collezione affidata alla creatività di Rocco Iannone, ecco un’altra grande novità, l’arrivo alla Ferrari, direttamente da Top Gear, di Charlie Turner come Chief content officer. Il suo compito, al momento, sarà quello di creare, elaborare, distribuire e commercializzare contenuti innovativi legati al brand Ferrari.

Dalla grande famiglia ex Fiat però c’è chi spiffera che l’ex direttore editoriale di Top Gear si impegnerà per dare il via a un canale televisivo Ferrari, capace di attirare le attenzioni di tutto il mondo, non solo quello sportivo. Dicono a Torino che «John Elkann è più furbo di Andrea Agnelli»: sembra proprio di sì.

(…)

Blandini punta sulla musica dal vivo

Musica italiana dal vivo: dal palco del Festival di Sanremo arrivano a Rai Radio2 gli artisti di punta della nostra scena nazionale. In diretta dalla sala B di via Asiago, con Rai Radio2 che in collaborazione con Siae – Società Italiana degli Autori ed Editori, presenta un ciclo di speciali musicali: da Noemi a Francesca Michielin, da Max Gazzè ad Aiello, da stasera ogni venerdì, in diretta radiofonica e in streaming video su RaiPlay, in compagnia di Ema Stokholma e Gino Castaldo.

Se per Paola Marchesini, direttore di Rai Radio2, c’è il «desiderio di voler restituire il palco agli artisti e le emozioni agli ascoltatori», il numero uno della Siae, il direttore generale Gaetano Blandini, rileva che «la radio è un mezzo che per sua vocazione è in grado di veicolare emozioni senza confini, raggiungendoci e creando invisibili ma fortissime connessioni, risvegliando emozioni e ricordi». Evviva.

 

(Nella foto la Ferrari)