Pubblicato il 09/03/2021, 11:35 | Scritto da Carlo G. Lanzi
Argomenti: ,

FiftyFifty – Diletta Leotta risponde a 50 domande su tv, vita privata e gusti personali

FiftyFifty – Diletta Leotta risponde a 50 domande su tv, vita privata e gusti personali
Parte oggi una nuova rubrica, dove TvZoom mette 50 domande e gli intervistati 50 risposte. Una sorta di questionario di Proust rivisitato in chiave televisiva. Iniziamo con il botto: la più amata dagli italiani.

Diletta Leotta è il volto di punta di Dazn

  1. Offre TvZoom, cosa bevi? Gin tonic, con una foglia di menta.
  2. Qual è il primo programma TV che hai visto? Sanremo, non so se è il primo, ma sicuramente è legato alla mia infanzia.
  3. Qual è il primo programma TV che hai fatto? Sala stampa per Antenna Sicilia.
  4. Chi è stato il tuo maestro televisivo? Salvo La Rosa di Antenna Sicilia, appunto.
  5. Tra i partner che hai avuto in TV, con chi sei andata più d’accordo e perché? Per ora sono andata d’accordo con tutti, sono stata molto fortunata.
  6. E con chi ti sei scontrata e perché? Finora ancora con nessuno… quando accadrà vi aggiornerò.
  7. Qual è il programma che vorresti fare? Più che condurre un programma mi piacerebbe fare il mio lavoro a bordo campo alla finale dei Mondiali, magari raccontando l’ennesima sfida Italia-Germania.
  8. Se non avessi fatto questo lavoro cosa avresti fatto? L’avvocato, come papà e due delle mie sorelle.
  9. Quella volta in cui avresti voluto mollare tutto? Mai!
  10. Qual è il programma TV che ti è piaciuto di più in assoluto? Ovviamente Linea Diletta.
  11. Qual è la serie TV che hai amato di più? Il trono di spade.
  12. Che serie stai guardando ora? Il caso Getty.
  13. Quanti televisori hai in casa? Tre.
  14. Guardi mai la TV su tablet o smartphone? Solo in viaggio.
  15. Il tratto principale del tuo carattere? L’empatia.

 

  1. I tuoi tre pregi più importanti? Ironia, curiosità e determinazione.
  2. I tuoi tre difetti più grandi? Magari ne avessi solo tre… comunque mi vengono in mente che sono ritardataria, disordinata e testarda.
  3. Qual è la qualità che apprezzi in un uomo? La galanteria.
  4. Qual è la qualità che apprezzi in una donna? La sincerità e la complicità.
  5. Il tuo passatempo preferito? Poltrire sul divano con le persone a cui voglio bene.
  6. Che cosa sogni per la tua felicità? Amo il mio lavoro e spero di poter continuare a farlo per tanto tempo. Sono solo agli inizi, ho tanto da imparare.
  7. Quante volte ti sei innamorata? Poche volte di uomini, ma tante delle cose che mi accadono nella vita.
  8. Quale sarebbe, per te, la più grande disgrazia? Non rispondo per scaramanzia.
  9. In quale Paese vorresti vivere? Sto benissimo in Italia.
  10. La città che ami di più e perché? Catania, è la città dove sono nata e dove custodisco i ricordi più importanti. Qui ci sono le mie radici.
  11. L’ultimo libro che hai letto? Il mio, Scegli di sorridere… no, scherzo. La partita va giocata di Annalisa Scaglione.
  12. I tuoi scrittori preferiti? Ce ne sono tanti, tra questi Lair Riberio e Gabriel Garcia Marquez.
  13. I tuoi poeti preferiti? Anche qui è difficile citarne solo alcuni, tra questi mi vengono in mente Marcel Proust e Nazim Hikmet.
  14. Chi sono i tuoi eroi? Tutto il personale sanitario che da un anno lotta e combatte ogni giorno.
  15. E le tue eroine? Le donne che riescono ogni giorno a essere mamma, moglie, professionista, amica…

 

  1. Il tuo musicista preferito? Uno solo è molto complicato, ora ammetto che mi piace molto il pezzo dei Maneskin che ha vinto Sanremo.
  2. La canzone che vorresti come colonna sonora della tua vita? Imagine di John Lennon.
  3. Il tuo pittore preferito? Banksy.
  4. Un eroe nella tua vita reale? Mio padre.
  5. Una tua eroina nella vita reale? Mia madre.
  6. Il tuo nome preferito? Ofelia, il nome della mia mamma.
  7. Il tuo colore preferito? Ovviamente il rosa shocking.
  8. Il tuo fiore preferito? Girasole.
  9. Che cosa detesti? La maleducazione e l’arroganza.
  10. Qual è il personaggio della storia che odi più di tutti? Nessuno in particolare, poi il termine odiare lo tengo lontano dal mio vocabolario. Diciamo che condanno ogni forma di “repressione”.
  11. Qual è l’impresa storica che ammiri di più? Amo tanto l’Italia quindi forse direi Garibaldi a Teano e i Mille che hanno contribuito all’unione di questo Paese meraviglioso.
  12. Quale superpotere vorresti avere? Il teletrasporto durante le tante trasferte di lavoro che faccio.
  13. Come ti senti attualmente? Bene, compatibilmente con il contesto drammatico che stiamo vivendo.
  14. Per che cosa ti senti in colpa? Per non avere il tempo materiale di rispondere alle persone che mi scrivono in privato.
  15. Quanti tamponi hai fatto finora? Ho perso il conto, ma più di 60 almeno.
  16. Sei mai stata positiva al Covid-19? No, per fortuna.
  17. Dimmi il tuo motto di vita. «Se puoi sognarlo, puoi farlo» di Walt Disney.
  18. Come vorresti morire? Si dice morir dal ridere no? Scherzi a parte, quando sarà vorrei chiudere senza rimorsi o rimpianti.
  19. Cosa vorresti scrivere sulla lapide? Ho scelto di sorridere.
  20. Come ti vedi tra dieci anni? Mi vedo a bordo campo a presentare la finale dei mondiali Italia-Germania… ovviamente 2 a 0 per noi.

 

Leggi anche le interviste a:

Eleonora Daniele

Alessandro Borghese

Cristiano Militello

 

 

(Nella foto Diletta Leotta)