Pubblicato il 01/03/2021, 11:35 | Scritto da La Redazione
Argomenti: , , ,

Sanremo: Fiorello annuncia l’Amadeus Ter

Sanremo: Fiorello annuncia l’Amadeus Ter
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: «Ho lo scoop dell'anno. Ama me lo ha confidato alle 11.30; è venuto in camera mia in pigiama e mi ha detto: io l'anno prossimo voglio fare il Sanremo ter, perché questo è l'anno della rinascita, l'anno prossimo voglio godermi quello del boom». Pronta la replica di Amadeus: «E lui mi ha risposto, sappi che non ti lascerò mai».

Fiorello pronto al via lancia l’Amadeus ter

Il Messaggero, pagina 20, di Ilaria Ravarino.

Amadeus non conferma e non smentisce. Ma mettersi alle spalle il più velocemente possibile il Sanremo dell’incubo Covid – aldilà di ogni retorica sul Festival della ripartenza e della spensieratezza – sarebbe per chiunque, al posto suo, una priorità. Perciò, quando ieri Fiorello gigioneggiava in collegamento con Domenica In, annunciando a Mara Venier «lo scoop dell’anno» e cioè «Ama vuole fare il Sanremo ter, perché questo è l’anno della rinascita, il prossimo sarà quello del boom», quella frase, più che una battuta, aveva il sapore di un’autocandidatura. «Non confermo e non smentisco, pensiamo al Festival che sta per cominciare» ha risposto Amadeus, sfilando abilmente l’edizione 2022 dalle mani dell’eterno delfino Alessandro CatteIan, ormai libero dal legame con X Factor («L’Amadeus Tre? Non ne so niente – è stata la sua reazione – guardavo l’Inter»).

La sicurezza

Il festival che sta per cominciare, appunto. Da una parte c’è la Sanremo reale, quella con gli alberghi pieni al 60%, lo struscio domenicale al posto del tappeto rosso e la macchina della sicurezza – coordinata da una sala operativa interforze – in moto per prevenire i pericoli legati ai grandi eventi, anche in era Covid. Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto e Polizia Municipale garantiranno la tranquillità in città con bonifiche giornaliere di artificieri e unità cinofile, potenziando i servizi di controllo e impiegando unità specializzate per scenari ad alto rischio, oltre a occuparsi del presidio degli ingressi alle vie d’accesso al Teatro.

Ma se questa è la realtà, l’immaginario Rai racconta una storia diversa. Quella di un Festival «che non risolve i mali del mondo – ha concesso Amadeus -, ma può regalare cinque serate di spensieratezza». Al via domani, Sanremo proporrà in apertura l’esibizione di Diodato con la sua Fai Rumore ospitando sul palco, accanto alla co-conduttrice Matilda De Angelis, anche la cantante Loredana Bertè e l’infermiera Messia Bonari, già vista a settembre sul red carpet della Mostra di Venezia, oltre ai 13 big e a 4 giovani. Mercoledì, con la cantante Elodie a condurre, sul palco saliranno il marciatore azzurro Alex Schwazer e i tre componenti de Il Volo, con un omaggio a Ennio Morricone. Giovedì, serata delle cover, sarà la volta della supermodella Vittoria Ceretti, con i Negramaro, Sinisa Mihajlovic e Zlatan Ibrahimovic, mentre venerdì gli onori di casa li farà la giornalista Barbara Palombelli, con Alessandra Amoroso, Mahmood e la direttrice d’orchestra Beatrice Venezi. Per la chiusura i conduttori Amadeus e Fiorello saranno affiancati da quattro co-conduttrici, Ornella Vanoni, Serena Rossi, Simona Ventura e Giovanna Botteri, mentre gli sportivi Federica Pellegrini e Alberto Tomba saranno gli ospiti di giornata.

 

(Nella foto Fiorello e Amadeus)