Pubblicato il 12/02/2021, 19:02 | Scritto da La Redazione

Addio Commissario Montalbano, l’8 marzo l’ultimo episodio

Addio Commissario Montalbano, l’8 marzo l’ultimo episodio
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: dopo 20 anni successi incredibili, la fiction di Rai1 creata dai romanzi di Andrea Camilleri va in pensione.

Il commissario Montalbano saluta e va in pensione

Il Tempo, pagina 25, di Marida Caterini.

Il prossimo lunedì 8 marzo va in onda l’ultimo Tv movie della lunga saga televisiva de Il Commissario Montalbano. Il titolo del film tv, che chiude un ciclo durato oltre venti anni, è Il metodo Catalanotti. L’appuntamento è su Rai1 in prima serata per la conclusione definitiva di una fiction che ha raccolto ascolti anche di oltre il 40% di share facendo concorrenza al Festival di Sanremo. Naturalmente la prima rete si riserva la scelta di mandare in onda anche altre repliche della serie, come tradizionalmente accade. Intanto è finita un’epoca che ha raccolto intorno ai romanzi di Andrea Camilleri, creatore del poliziotto di Vigata, un team di attori e maestranze varie con il merito di aver portato sul piccolo schermo trasposizioni affascinanti dei testi letterari.

Il merito maggiore va alla regia di Alberto Sironi scomparso due anni fa quando le riprese degli ultimi Tv movie erano ancora in corso. Era l’estate 2019 e in Sicilia a Porto Empedocle dove è ambientata la cittadina immaginaria di Vigata, si stavano svolgendo le riprese dei tre Tv movie che avrebbero dovuto andare in onda nel 2020. I titoli erano: La rete di protezione, Salvo amato – Livia mia e Il metodo Catalanotti. Con la morte di Alberto Sironi il 5 agosto di quell’anno, la regia passò a Luca Zingaretti, interprete storico de Il Commissario Montalbano. E si decise di mandare in onda nel 2020 solo due dei tv movie girati, ovvero La rete di protezione e Salvo amato – Livia mia. L’ultimo della ultraventennale serie, Il metodo Catalanotti, va in onda proprio lunedì 8 marzo.

L’ultimo episodio

La trama è fedelmente ispirata all’omonimo romanzo di Andrea Camilleri. Ed è centrata su Carmelo Catalanotti, un personaggio molto noto e discusso a Vigata, che ha sempre avuto una grande passione per il teatro. E, per questo, mette in scena drammi borghesi che raggiungono anche un certo riscontro da parte del pubblico. L’uomo fa parte di una compagnia di teatro amatoriale. E fin dall’inizio della storia si rivela una figura complessa, amante dell’arte ma nello stesso tempo, usuraio. Inoltre, come regista, sperimenta un metodo di recitazione traumatico.

Quando Catalanotti viene trovato morto, Montalbano è chiamato a indagare dalla nuova responsabile della Sezione Scientifica professionista di grande fascino al quale il commissario non resiste. Livia è lontana e lui cede al richiamo dei sensi. Per scoprire chi è il colpevole il poliziotto dovrà entrare nella vita più intima della compagnia teatrale e scoprirne segreti inconfessati e mai portati alla luce. La speranza di Rai1 è che questo Tv movie conclusivo possa essere all’altezza dei grandi numeri sempre collezionati da Montalbano.

 

(Nella foto Il commissario Montalbano)