Pubblicato il 27/10/2020, 17:33 | Scritto da La Redazione

Quattro in corsa per guida la Media Company della serie A

Quattro in corsa per guida la Media Company della serie A
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: ai nomi di Tom Mockridge (già a capo di Sky Italia e delle attività media di Virgin e oggi imprenditore nel campo della connessione in fibra), Andrea Zappia (dirigente di spicco di Sky), Umberto Gandini (già manager di Milan e Roma e oggi presidente della Lega Serie A di basket) e loris Francini (chairman del broker Usa Img Media), si aggiunge quello di Christian Seifert, il manager che ha traghettato la Bundesliga ai vertici del calcio europeo.

Serie A, il guru della Bundesliga per la media company?

MF – MilanoFinanza, pagina 17.

Il calcio, a fatica, va avanti. La Serie A gioca e registra un’impennata di gol, nonostante i tanti giocatori colpiti dal Covid-19. E se il «buco» stimato finora è di oltre 600 milioni, la Confindustria del pallone prova a definire la time table per la creazione della media company, approvata a maggioranza dall’assemblea dei presidenti di club. Un percorso non facile, ma che è stato impostato con i fondi (Advent, Cvc e Fsi) che hanno messo sul piatto 1,6 miliardi per il 10% della newco. Il tema centrale è la governance della media company chiamata a valorizzare i diritti tv 2021-2024 e, probabilmente, a gestire il canale tv tematico della A e forse anche della B.

In questo senso, la notizia circolata in Germania, fonte Bild, della possibile rottura del lungo rapporto (15 anni) tra la Deutsche Fußball Liga e il suo ceo, Christian Seifert (è anche vicepresidente della Federcalcio locale), apre nuovi scenari. II manager che ha traghettato la Bundesliga ai vertici del calcio europeo – sotto la sua gestione i diritti tv sono balzati da 400 milioni a stagione a un miliardo – è nell’elenco dei papabili alla poltrona di AD della newco della Lega Serie A.

 

(Nella foto Christian Seifert)