Pubblicato il 21/04/2020, 18:03 | Scritto da La Redazione

Bravò Gubitosi! Bravò!

Bravò Gubitosi! Bravò!
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: mentre continua la lotta contro Mediaset, Vivendi fa shopping di società e si tiene bene stretta TIM. E il suo amministratore delegato, Luigi Gubitosi, al quale Arnaud de Puyfontaine non risparmia i complimenti: “Sosteniamo i numerosi sviluppi positivi avviati sotto la guida”.

De Puyfontaine (Vivendi): “Appoggiamo le strategie dell’ad Gubitosi”

il Giornale, pagina 22.

Vivendi sposa la strategia impostata da Luigi Gubitosi per Telecom. «Negli ultimi mesi abbiamo stabilito rapporti regolari all’interno del consiglio di amministrazione di Telecom con l’evoluzione della sua governance e sosteniamo i numerosi sviluppi positivi avviati sotto la guida dell’ad Gubitosi». Lo ha detto il presidente del consiglio direttivo di Vivendi, Arnaud de Puyfontaine, ieri nel discorso di apertura all’assemblea dei soci della società d’oltralpe che è il maggior azionista di Telecom con il 23,9% e il secondo di Mediaset (dietro a Fininvest) con il 29,9%. Una strategia a due vie nel nostro paese, sul fronte tic e su quello media, che ha portato all’inibizione dei diritti di voto per una quota del 19,9%, nella quota detenuta in Mediaset. Se la maggior parte della crescita dell’utile di Vivendi nel 2019 è dovuto al successo della controllata Universal Music, sul fronte di Groupe Canal, ossia la pay tv della società, le strategie presentate sembrano sposarsi molto bene con quelle di Mediaset. Ossia grande attenzione e investimenti sui contenuti e crescita internazionale.

 

(Nella foto Luigi Gubitosi)