Pubblicato il 01/04/2020, 18:02 | Scritto da La Redazione

Oggi in edicola: Enrico Papi, chiamatemi pure mister leggerezza

Oggi in edicola: Enrico Papi, chiamatemi pure mister leggerezza
La nostra rassegna stampa, con gli estratti degli articoli più interessanti: il conduttore di “Guess my Age” racconta perché non si è fermato per il coronavirus.

Papi: Non mi fermo, in questo periodo così difficile c’è bisogno di leggerezza”

Nuovo Tv, pagina 16/17, di Matteo Martinasso.

Non abbandona il video. Anche se molte reti mandano in onda le repliche dei loro programmi a causa dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, Enrico Papi continua a stare al timone di Guess my age Indovina l’età, il game show prodotto da Banijay Italia, in onda su Tv8. «Sono fortunato, perché avevo già registrato in anticipo tutte le nuove puntate del mio programma», spiega Papi a Nuovo Tv. «Mi chiedo come sia possibile che molti telespettatori seguano le repliche dei Soliti ignoti, visto che sanno già come andrà a finire il gioco. Forse la loro scelta è dettata dal grande desiderio di essere intrattenuti».

Che cosa pensi delle rivoluzioni nei palinsesti tv, in questo periodo di emergenza sanitaria?

«Credo che in Tv si dovrebbe smettere di dare solo notizie negative: meglio raccontare le storie di chi è guarito dal virus. Penso ai miei genitori ottantenni, che, come tutti noi, ora vivono chiusi in casa. Ho detto loro di guardare un bel film, per evitare di angosciarsi». «Stiamo vivendo una guerra»

Che cosa proponi?

«Bisognerebbe trovare un sistema per permettere a noi artisti di continuare a lavorare, facendo intrattenimento. In fondo anche durante la guerra si facevano spettacoli per regalare qualche ora di spensieratezza alle persone. Stiamo vivendo una guerra, il compito a cui siamo chiamati i miei colleghi e io è soltanto uno: fare i giullari di corte».

È vero che presto farai “resuscitare” il tuo quiz cult Sarabanda?

«Sì, eravamo pronti ad andare in onda ad aprile con cinque puntate in prima serata ma ora… Il programma sicuramente si farà, non sappiamo ancora quando».

Che cosa puoi anticiparci del programma?

«Sarà un grande show in un bellissimo studio, ma Sarabanda non tornerà come lo ricorda il pubblico. Si chiamerà Indovina la canzone, e ci sarà da divertirsi ma non vi dico di più perché non voglio rovinare la sorpresa. Mi sarebbe piaciuto andare in onda anche in un momento particolare come quello che stiamo vivendo, ma ci sono difficoltà di realizzazione che non dipendono da noi artisti. Anche noi ovviamente siamo chiamati a rispettare le regole, com’è giusto che sia».

 

(Nella foto Enrico Papi)