Pubblicato il 24/10/2019, 17:02 | Scritto da Tiziana Leone

Raffaella Carrà: Torno in tv ma non ho più l’età per avere l’ansia da prestazione

Raffaella Carrà: Torno in tv ma non ho più l’età per avere l’ansia da prestazione
La conduttrice torna questa sera in prima serata su Raitre con "A raccontare comincia tu". Il primo ospito è l'amico Renato Zero.

Nelle puntate successive Raffaella Carrà incontrerà Loretta Goggi, Vittorio Sgarbi e Luciana Littizzetto.

 Raffaella Carrà è un fiume in piena, il suo A raccontare comincia tu torna questa sera su Rai3 in prima serata, ma è lei la prima a offrire ricordi di una vita passata più davanti al piccolo schermo, che dietro le quinte. In un’affollata conferenza stampa, la conduttrice si toglie parecchi sassolini dalle scarpe, dal festival di Sanremo che fu costretta a fare, al diniego di Roberto Benigni alla sua trasmissione, ma l’affondo è sul direttore di Raiuno, Teresa De Santis, “rea” di lasciare che trasmissioni come La vita in diretta trattino solo temi pesanti, «mentre andrebbe alleggerita di molto».

A raccontare comincia tu

Intanto questa sera torna su Raitre con il secondo ciclo di A raccontare comincia tu, con ospite l’amico Renato Zero, poi arriverà Loretta Goggi, con cui le cronache riportano un’antica rivalità. «La prima frase che le dirò è che siamo sempre state considerate come Coppi e Bartali degli anni ’70, ma senza motivo – ricorda la Carrà – Loretta è diversissima da me, ha un talento che Raiuno dovrebbe riconoscerle: dovrebbe stare ancora in pista, io non ho più voglia, ma  lei si». Poi sarà il turno di Vittorio Sgarbi e di Luciana Littizzetto. Ma di ansia da ascolti, la Carrà non ne vuol neanche sentir parlare, come lei stessa racconta in questa video intervista a TvZoom.

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA

 

Tiziana Leone

 

(Nella foto Raffaella Carrà)