Pubblicato il 22/10/2019, 15:02 | Scritto da Hannibal

Anzaldi-Gasparri: due comici involontari contro la Rai

Anzaldi-Gasparri: due comici  involontari contro la Rai
I due politici di Italia Viva e Forza Italia urlano contro la tv di Stato, che snobba secondo loro Matteo Renzi e il centrodestra. Ma i fatti dimostrano il contrario.

Giù le mani dalla Rai

Facciamo che il prossimo duello sia Maurizio Gasparri contro Michele Anzaldi. In prima serata, il sabato sera. Batterà anche Tu sì que vales, senza dubbi. Perché i due showmen della politica italiana sono buffi nel loro paradosso. Urlano ogni giorno che la Rai è troppo succube alla politica e sono loro i primi a commentare pure i vestiti delle soubrette. Se non ci fossero bisognerebbe inventarli.

Critiche senza fondamento

Nelle ultime ore l’uno, Anzaldi, ha gridato allo scandalo perché Renzi è poco rappresentato nei tg: un battutone visto che in 5 giorni è stato ospite di Porta a Porta e di Che tempo che fa.

E Gasparri? Urla all’occupazione della sinistra, convocate la commissione di vigilanza e mettete il rogo a San Macuto, perché la Rai ha dato voce a Virginia Raggi e al presidente del Consiglio Antonio Conte: una gag migliore di quella del suo collega, visto che il Tg2 di sabato ha dedicato 4 servizi, dico 4, alla manifestazione di piazza San Giovanni e Giorgia Meloni è stata ospite di Lucia Annunziata domenica.

Gasparri e Anzaldi, vi chiediamo in ginocchio: preparate un format, la Rai ha bisogno di voi, siete voi che dovete condurre il prossimo Festival di Sanremo. Non smettete, fateci sognare ancora.

 

Hannibal

 

(Nella foto, da destra, Michele Anzaldi e Maurizio Gasparri)