Pubblicato il 11/10/2019, 18:02 | Scritto da Carlo G. Lanzi
Argomenti:

Riki: la copertina fake di Gossip era con la pornostar Valentina Nappi

Riki: la copertina fake di Gossip era con la pornostar Valentina Nappi
Poco a poco il cantautore Riccardo Marcuzzo sta svelando le follie dietro la campagna di lancio del suo nuovo singolo “Gossip”: dopo il sosia che si era impossessato del suo Instagram e dopo il finto plagio di Mahmood, oggi è la volta della copertina fake.

Riki è uscito il 9 ottobre con il singolo Gossip

Per settimane il cantautore Riki ha sorpreso la sua fan base e i suoi follower con messaggi equivoci e fuorvianti. Ha iniziato cancellando tutti i post del suo account Instagram, per poi riattivarlo, ma animato da un sosia che si è impossessato della sua vita, dando vita anche a teorie cospirazioniste.

Subito dopo ha tappezzato le città con suoi manifesti, invitando gli hater a deturparlo, imbrattarlo e insultarlo. Fino ad arrivare a postare il ritornello del nuovo singolo, che era palesemente il plagio di Soldi di Mahmood e di Mi gente di J. Balvin. Un’altra provocazione, visto che il 9 ottobre è uscito il vero singolo, Gossip, che nulla c’entrava con il plagio.

La copertina fake è super hot

Oggi Riccardo Marcuzzo ha svelato un altro pezzo della provocatoria campagna di comunicazione, ovvero la copertina che aveva rilasciato, ma che poi è risultata essere un fake.

Riki Gossip Fake

Copertina fake di Gossip

Ecco cos’ha scritto Riki su Instagram: «Nella copertina di Gossip Fake che in tantissimi hanno condiviso (tra cui molti media) ho voluto utilizzare Valentina Nappi. Questo selfie, forte e provocatorio, ha fatto prima discutere e poi riflettere. Quanto ci è concesso osare? Quando si oltrepassa il limite? Tra le vostre immagini, in bacheca o nei blog, avete una pornostar. Penso non ci sia nulla di male».

Valentina Nappi

Valentina Nappi

A questo punto tutti i pezzi sono tornati al loro posto e non c’è più nulla rimasto in sospeso, ma Francesco Facchinetti, manager di Riki, assicura che le sorprese non sono finite.

 

(Nella foto Riki)