Pubblicato il 20/07/2019, 17:05 | Scritto da Francesco Sarchi
Argomenti: , ,

Sky Cinema: un weekend dedicato alla Luna con due prime visioni

Sky Cinema: un weekend dedicato alla Luna con due prime visioni
Il canale dedicato al cinema omaggia il cinquantesimo anniversario dell’allunaggio con due prime Tv in altrettante serate. Questa sera L’uomo che comprò la luna con Francesco Pannofino e Stefano Fresi, domani sera First Man – Il primo uomo con Ryan Gosling.

Due prime visioni per celebrare la conquista della Luna

Sky Cinema celebra il cinquantesimo anniversario del primo allunaggio, avvenuto il 20 luglio 1969, con due prime Tv, in onda questa sera, sabato 20 luglio 2019 e domani, domenica 21 luglio.

Si comincia con L’uomo che comprò la Luna, in onda questa sera alle 21:15 su Sky Cinema Due, che vede protagonisti Stefano Fresi e Francesco Pannofino nei panni di due agenti segreti italiani alla ricerca di un misterioso acquirente del nostro satellite. Il regista della pellicola, Paolo Zucca, ha così commentato il film:

«Lo spunto drammaturgico di fondo nasce da un trafiletto di giornale che raccontava della vendita di lotti sulla Luna da parte di una società americana. A poche centinaia di metri dalla mia casa, sulla costa occidentale sarda, si adagia sul mare una grande distesa di roccia calcarea, bianchissima e piena di crateri, proprio come la Luna. Così ho immaginato che la Luna fosse anche mia».

Domani sera, sempre alle 21.15 su Sky Cinema Due, è la volta di First Man – Il primo uomo, film premio Oscar per gli effetti speciali, che vede Ryan Goslin nei panni di Neil Armstrong, colui che, il 20 luglio di 50 anni fa, calpestò per primo il suolo lunare. Diretto da Damien Chazelle, con cui lavorò anche al pluripremiato La La Land, Gosling ha così commentato la preparazione per un ruolo importante come quello di Neil Armstrong:

«Per interpretare Neil i miei riferimenti sono stati i suoi figli e l’ex moglie. Ho parlato con le persone che lo conoscevano e ho frequentato il suo museo. Neil era una persona molto umile, volevo trasmettere le sue emozioni, quello che provava realmente».

 

(Nella foto Ryan Gosling)