Pubblicato il 17/07/2019, 14:05 | Scritto da La Redazione

Su Italia 1 stasera I nuovi gladiatori, il documentario sul calcio fiorentino

Su Italia 1 stasera I nuovi gladiatori, il documentario sul calcio fiorentino
Da quasi 500 anni la città celebra la storia mettendo uno contro l’altro i quattro quartieri simbolo del capoluogo toscano.

La sfida sportiva è solo l’apice di un percorso che comincia molto tempo prima. Un percorso fatto di attese, allenamenti estremi, senso di appartenenza e campanilismi.

Oggi in seconda serata, su Italia 1 va in onda I nuovi gladiatori, un documentario emozionale dedicato al calcio storico fiorentino. Lo speciale, firmato NewsMediaset, attraverso le testimonianze dei protagonisti racconterà tradizione e retroscena di quello che è un evento unico in tutto il mondo.

Il calcio fiorentino

Da quasi 500 anni la città celebra la storia mettendo uno contro l’altro i quattro quartieri simbolo del capoluogo toscano: i Bianchi di Santo Spirito, gli Azzurri di Santa Croce, i Rossi di Santa Maria Novella, i Verdi di San Giovanni. Ogni anno si gioca nell’affascinante cornice di Piazza Santa Croce, il 24 giugno, giorno di San Giovanni, patrono della città.

Due semifinali e la finale: 27 calcianti per squadra che hanno 50 minuti di tempo per cercare di fare “caccia” (goal) nella rete avversaria. I giocatori sono liberi di passare la palla con le mani e di ricorrere a scontri e lotte per bloccare gli avversari, non sono previste sostituzioni e qualora un calciante si infortunasse la squadra si ridurrebbe di numero.

Il documentario

La sfida sportiva è solo l’apice di un percorso che comincia molto tempo prima. Un percorso fatto di attese, allenamenti estremi, senso di appartenenza e campanilismi: è questo che documentano Gabriella Simoni e Irene Tarantelli, due giornaliste fiorentine che sono tornate nella loro città, nei loro quartieri, tra la loro gente.

In coda al documentario sarà trasmessa l’intera partita finale tra i Rossi di Santa Maria Novella e i Bianchi di Santo Spirito.

 

(Nella foto i Rossi)