Pubblicato il 31/05/2019, 17:00 | Scritto da Tiziana Leone

Enrico Lucci: Ormai c’è una fabbrica di cinici, ma io non sono il tipo di cinico inventato e stereotipato

Enrico Lucci: Ormai c’è una fabbrica di cinici, ma io non sono il tipo di cinico inventato e stereotipato
Enrico Lucci conduce Realiti – siamo tutti protagonisti Truman Show dell'informazione, in onda da mercoledì 5 giugno alle 21.20 su Raidue.

Il format originale è ideato da Umberto Alezio, in collaborazione con Rai2, e prodotto in collaborazione con Fremantle.

Tre saggi, che rappresentano le diverse anime del paese, sociali, generazionali, geografiche: Asia Argento, il rapper Luchè e lo scrittore  Aurelio Picca e una giuria popolare  commentano  i servizi in onda e si esprimono sui vari temi della puntata, con una parodia delle votazioni che ormai sono onnipresenti nei programmi televisivi.

La giuria popolare

I protagonisti della giuria popolare sono dieci “consiglieri”: persone che vivono visceralmente il mondo dei social, di quelli che sono perennemente in diretta e che vivono da protagonisti di un reality show.  Realiti, al via mercoledì prossimo imprima serata su Raidueè un esperimento sociale e social che coinvolge a livello crossmediale il pubblico giovane e non, che potrà interagire in diretta ed esprimere il proprio gradimento, diventando così protagonista e parte attiva della classifica finale.

Come in ogni reality che si rispetti, al termine di ogni puntata il conduttore proclama il vincitore, ma con un colpo di scena a suo insindacabile giudizio, assegnerà un bonus e il suo voto sarà decisivo. Il conduttore in questione è Enrico Lucci, che torna protagonista della prima serata di Raidue con un programma che ironizza sul mondo della tv e del web. Ad affidargli le chiavi di questo show è stato Carlo Freccero che lo ha scelto  per il suo cinismo, una definizione da cui il conduttore preferisce smarcarsi, come lui stesso racconta in questa intervista a TvZoom.

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA

Tiziana Leone

(nella foto Enrico Lucci)