Pubblicato il 09/05/2019, 12:55 | Scritto da Emanuele Bruno

Ascolti tv analisi 8 maggio 2019: Champions al top con Lucas, poi la notte per D’Urso. Gruber da record con Salvini

Ascolti tv analisi 8 maggio 2019: Champions al top con Lucas, poi la notte per D’Urso. Gruber da record con Salvini
In access la Champions League batte pure Striscia e con Ajax-Tottenham fa meglio anche di Barcellona-Liverpool di mercoledì scorso. Dopo il fischio finale, rimane un po’ al comando il magazine della Rai, quindi Live Non è la D’Urso si divide lo zapping con la Sciarelli, ma lascia a più di dieci punti di distacco Vespa e Zingaretti. In access boom di Gruber con Salvini

Ascolti dinamica: Rai1 in testa fino alle 23.12, poi passa al comando Canale 5. Tra i film domina quello rosa di Rai2

 

Il picco del calcio con il gol decisivo di Lucas Moura nel recupero

Un risultato che ha sorpreso – oltre i 5 milioni e ancora sopra la soglia simbolica del 20% – e la vittoria netta della serata, con ampio margine su Canale 5 e Rai3. Con un bilancio in crescita rispetto alla semifinale precedente trasmessa in chiaro, altrettanto bella e spettacolare, per la Champions League su Rai1. Sette giorni prima Barcellona-Liverpool, terminata con il successo dei padroni di casa per 3 a 0, con doppietta di Lionel Messi, aveva conseguito ben 4,875 milioni di spettatori e 20,6%. Ieri – lanciata dalla strepitosa Liverpool –Barcellona della sera prima (in esclusiva pay), Ajax-Tottenham, conclusasi con il successo in rimonta e la qualificazione alla finale degli inglesi, ha raccolto ben 5,233 milioni di spettatori e il 21,2%, avendo inoltre – al netto dell’intervallo – ulteriori 1,2 milioni di spettatori e il 4,9% su Sky. L’andamento del match, che nel primo tempo vedeva gli olandesi in vantaggio per due a zero e sicuri della qualificazione, non ha influenzato più di tanto le scelte del pubblico. La prima frazione di gara ha conquistato 5,375 milioni di spettatori e il 20,78% la seconda è un po’ calata a 5,1 milioni di spettatori e il 21,62%. Ma quando gli inglesi hanno iniziato e poi completato la rimonta c’è stata l’escalation, e sul gol finale di Lucas Moura la partita ha sfiorato quota 5,9 milioni, picco assoluto sia di ascolti che di share (26,6%) su Rai1.

D’Urso ripetitiva sulla Prati e – con Sciarelli contro – il suo ‘Live’ non lievita come il primo maggio

Sul secondo gradino del podio si è installata di nuovo Canale 5 con la trasmissione LiveNon è la D’Urso. Ieri puntando ancora sul caso di Pamela Prati ha totalizzato 2,368 milioni e il 14,5% di share (in calo di quattro decimali). A rendergli la vita più difficile è stata la terza rete, dove è tornata Federica Sciarelli con Chi L’ha visto? (2,072 milioni e 9,8%) dopo la pausa concertone.

Vince il melò etno di Rai2 che batte nettamente il titolo drammatico di Rete 4 quello family di Italia 1

Il film più visto è stato quello sentimental sofisticato di Rai2 (Amore, cucina e curry, con Helen Mirren, Om Puri, Manish Dayal e Charlotte Le Bon, a 1,663 milioni e 7,2%), con dietro Rete 4 e Colpevole d’innocenza (1,2 milioni di spettatori e 5,3% di share), che ha fatto meglio di Italia 1 (Il mio amico Nanuk, diretto da Brando Quilici e Roger Spottiswoode, con Dakota Goyo, Goran Visnjic, Bridget Moynahan, a 1,044 milioni di spettatori e 4,4%).

In coda meno staccato di altre volte, è arrivato AtlantideStorie di uomini e di mondi- La Grande Stangata, con Andrea Purgatori alla conduzione e al centro della puntata la crisi finanziaria del 2008: il film La Grande Scommessa di Adam McKay, interpretato da Christian Bale, Steve Carell, Ryan Gosling e Brad Pitt ha avuto 449 mila spettatori e il 2,1%; mentre il bilancio complessivo del contenitore è stato di 496mila spettatori e il 3%.

Salvini tira Gruber, Zingaretti non esalta Vespa

Il grafico che raduna le curve delle principali generaliste mostra come in access la partita di Champions batta Striscia toccando quota 5,7 milioni di spettatori nel corso del pèrimo tempo. Da segnalare nella stessa fascia i quasi 2,5 milioni ed il 10% sfiorati da Otto e mezzo con Matteo Salvini ospite di Lilli Gruber. La D’Urso ha poi dominato nettamente in seconda serata, superando il 20% di share dopo mezzanotte, in vantaggio su Bruno Vespa che ospitava Nicola Zingaretti a Porta a Porta.

Ma ecco cosa è successo nel day time

Al mattino. Vince Rai1

Su Rai1 Uno Mattina al 17,9%, Storie Italiane al 17,6% e 17,1%. Su Canale 5 Mattino Cinque a 14,1% e 15%. Su Rai3 Agorà al 9,1%, Mi Manda Rai3 al 6,7%, Tutta Salute al 6.5%. Su La7 Omnibus al 4,9%, Coffee Break al 5,5%.

Più tardi nella mattinata ok Palombelli

Su Rai1 La Prova del Cuoco 13,3%. Su Canale 5 Forum 18,4%. Su Rai2 I Fatti Vostri al 6,4% e al 9,1%. Su Italia 1 Sport Mediaset al 7,5%. Su Rai3 Chi l’Ha Visto 11.30? al 7,7%, Quante Storie al 7,8%. Su Rete4 Ricette all’Italiana ha raccolto il 2,4% nella prima parte, e il 2,2% nella seconda parte in onda dopo il tg; La Signora in Giallo 4,9%. Su La7 L’Aria che Tira al 7,1% nella prima part e al 5,7% nella seconda parte.

Al pomeriggio Geo all’11,7%

Su Rai1 Vieni da Me 13%. Il paradiso delle signore 14,7% La vita in diretta 13,5% e 14,9%. Su Canale5 Beautiful al 18,6%, Una Vita 18%, Uomini e Donne 21,9% e 20,9%, Grande Fratello 20,2%, Amici 22,1% di share, Pomeriggio Cinque 17,7%, 16,7% e 14,1% di share. Su Rai2 Detto Fatto al 7%. Su Italia1 I Simpson 6,3%, 6% e 5,7%. Su Rai3 Geo 9% e 11,7%. Su Rete4 Lo Sportello di Forum al 7,2%. Su La7 Tagadà al 3,4% e al 3,6%.

Emanuele Bruno

(un momento di picco di Ajax-Tottenham)