Pubblicato il 03/05/2019, 19:03 | Scritto da Gabriele Gambini
Argomenti: ,

Bebe Vio: Dopo lo spot Sorgenia, mi concentro su sport e università

Bebe Vio: Dopo lo spot Sorgenia, mi concentro su sport e università
La campionessa paraolimpica di fioretto presta nuovamente il volto allo spot Sorgenia, in onda in tv dal 5 maggio. Sulle note di Goldrake, Bebe Vio si muove nella Nuvola di Fuksas, a Roma, e riflette sui modi di utilizzare l'energia del pianeta.

Bebe Vio: “Alle Olimpiadi le avversarie più temibili sono le cinesi”

 

Nel fervore tecnologico che si respira all’interno della Nuvola di Fuksas, a Roma, Bebe Vio si interroga sulle potenzialità di quest’era e suggerisce metodi virtuosi per utilizzare l’energia rispettando il pianeta. In sottofondo ci sono le note della sigla di Goldrake, un eroe che l’energia sapeva usarla per scopi nobili. La nuova campagna di Sorgenia sarà in onda in televisione da domenica 5 maggio e l’atleta paraolimpica di fioretto ne è di nuovo il volto.
«Di solito non mi riguardo mai dopo un’apparizione televisiva, ma il rapporto con la tv è ottimo. Con Sorgenia ormai siamo alla terza stagione di collaborazione, con loro mi sento a casa».

Un ritorno dopo la conduzione de La vita è una figata, su Rai1.

Quella è stata un’esperienza appassionante e tosta. Mi avevano chiesto la disponibilità per un mese. Sono riuscita a dare solo una settimana. Conciliare gli allenamenti e gli altri impegni non è facile. Quest’anno voglio concentrarmi solo su sport e università.

Ti stai preparando alle Olimpiadi.

La prossima sfida sportiva sarà il 20 maggio in Brasile per una delle tappe di qualificazione. Saranno competizioni sia a squadre, sia individuali.

Chi sono le avversarie più temibili?

Le cinesi senza dubbio. Alle scorse Olimpiadi, su 16 podi, 14 erano della Cina.

Preferisci le gare individuali o a squadre?

La gara individuale garantisce soddisfazioni, ma quella a squadre mi dà vere emozioni. Condividere un successo con persone con cui ti alleni tutti i giorni è un po’ come condividerlo con la famiglia.

Altri appuntamenti che ti attendono?

Quello che mi sta più a cuore è il 12 giugno alle 20.30 a Roma, allo Stadio dei Marmi. Si terrà la nuova edizione dei Giochi senza Barriere, vedrà coinvolte otto squadre composte da persone con disabilità di vario tipo. Interverranno personaggi noti dello sport e dello spettacolo. Gli incassi saranno devoluti a art4sport onlus, l’associazione creata dai miei genitori. Sarà un evento molto divertente. Ho ancora il ricordo della battaglia ingaggiata l’anno scorso da Christian Ghedina e Demetrio Albertini!

(nella foto Bebe Vio)