Pubblicato il 22/02/2019, 18:04 | Scritto da Compost

Spot Tv: la saga di Stefano Accorsi e Peugeot 208 ha sbracato completamente

Spot Tv: la saga di Stefano Accorsi e Peugeot 208 ha sbracato completamente
L’ultima pubblicità dell’auto, con protagonista l’attore, è completamente senza senso e non si capisce la trama. L'unica cosa è che sono riusciti a mettere due modelli nello stesso film.

Lo spot tv della Peugeot 208 è stato ideato da Havas Milan

Continua la saga di Stefano Accorsi e Peugeot 208, ma lo sceneggiatore si sta letteralmente arrampicando sugli specchi. L’attore è alle prese con il solito parcheggiatore, questa volta davanti all’Ara Pacis a Roma. Non il comune parcheggiatore abusivo romano, ma incredibilmente è in mezzo alla strada in divisa. Accorsi scopre che la sua auto è stata presa da un suo sosia.

Immediatamente si fa consegnare le chiavi dell’auto del parcheggiatore, che, non essendo un abusivo, ma uno in alta uniforme, ha casualmente anche lui una Peugeot 208, ma grigia anziché nera.

Il colpo di scena

Parte l’inseguimento e al primo semaforo le due auto si affiancano. Stefano Accorsi scopre che alla guida della sua auto c’è… Stefano Accorsi. In realtà si tratta della solita bionda delle puntate precedenti, in uno dei suoi mirabolanti travestimenti alla Stanislao Molinsky (cit. Nick Carter).

Ma è qui che la sceneggiatura tocca vertici altissimi. Accorsi la guarda e dice: «Ah, ancora tu, ma perché non te la compri?».

Il surreale

Ma lei chi è? Una stalker di Stefano Accorsi o una feticista della Peugeot? Sicuramente si tratta di una ladra e allora perché tutta questa giovialità?

Capisco che l’azienda non abbia resistito alla tentazione di avere due Peugeot 208 nello stesso spot, ma così mi pare davvero troppo.

GUARDA LO SPOT TV


Brand: Peugeot

Agenzia: Havas Milan

Art Director: Oscar Colapinto

Direzione creativa: Salvatore Zanfrisco e Chiara Monticelli

Regia: Matteo Rovere

Casa di produzione: Groenlandia

 

Compost

 

(Nella foto un frame dello spot tv Peugeot 208)