Pubblicato il 10/01/2019, 19:03 | Scritto da Gabriele Gambini

Torna Italia’s Got Talent e tutti attendono il debutto televisivo di Federica Pellegrini

Torna Italia’s Got Talent e tutti attendono il debutto televisivo di Federica Pellegrini
Italia's Got Talent è in partenza su TV8 da venerdì 11 gennaio in prima serata. Tanti nuovi talenti in gara e l'arrivo di Mara Maionchi e Federica Pellegrini in giuria.

Federica Pellegrini: “La tv non è il mio lavoro e ha poco a che fare con lo sport agonistico. Ho portato nel programma me stessa, trovando una bellissima atmosfera”

Funamboli che raccontano barzellette, acrobati che addentano mele volteggianti nell’aria vincendo la resistenza di ganasce pesanti come galosce, prestigiatori in erba che indossano giacche prelevate dagli armadi dove nascondo gli scheletri dei loro trucchi.

Ma anche prodigi dello spettacolo dalle qualità cristalline. E qualche fenomeno da baraccone. Il variopinto caravanserraglio di concorrenti pronti a essere giudicati per le loro abilità. Un po’ quello che un tempo era La Corrida e oggi – non c’è parentela, beninteso – è Italia’s Got Talent, in partenza su TV8 da venerdì 11 gennaio in prima serata.

Il cast

Se Lodovica Comello è confermata alla conduzione, Claudio Bisio e Frank Matano sono i veterani della giuria. Ma le novità nel cast ci sono, eccome se ci sono. Una si chiama Federica Pellegrini, una signorina che sguazza nell’acqua delle piscine come Flash fa sugli albi della DC Comics. La pluricampionessa di nuoto punta a essere il valore aggiunto, assieme alla già collaudatissima Mara Maionchi («Presto le faremo fare anche un cameo a Gomorra», scherza Nils Hartmann, Director of Original Productions di Sky Italia) tra i quattro giudici.

Forse si prepara una nuova carriera per quando l’agonismo sportivo finirà: «La tv non è il mio lavoro e ha poco a che fare con lo sport. Ho portato nel programma me stessa, trovando una bellissima atmosfera. Conciliare le registrazioni con i miei allenamenti non è stato facile, per fortuna quest’anno è stato meno impegnativo dei precedenti sul fronte del nuoto».

L’affiatamento dei giudici

Già, gli allenamenti. «Federica mi ha proposto di accompagnarla a un suo allenamento. Ci siamo svegliati alle 7 di mattina. Ho visto quello che fa in piscina e ho capito che non potrei sognarlo neanche lontanamente», commenta Frank Matano. Eppure, proprio Matano e il coraggioso Bisio hanno sfidato in vasca la campionessa. Finendo con le ossa rotte, come si vedrà durante una puntata.

La coesione tra i giudici è una prerogativa per Italia’s Got Talent, show rilassato e privo delle vanterie competitive di X Factor. «Ci si rilassa di più», osserva Mara Maionchi, «anche se Claudio e Frank non hanno fatto mancare i dispetti ai danni di Federica e miei. Abbiamo saputo difenderci».

Tra parentesi, per Bisio si preannunciano fenomeni di bilocazione quasi soprannaturali, dividendosi tra la messa in onda registrata di Italia’s got talent e Sanremo. Ma nella settimana dell’Ariston, il programma su TV8 sfodererà soltanto un best of delle selezioni.

Ci pensa Nils Hartmann di Sky a sottolineare le prerogative tecniche di Italia’s Got Talent, prodotto da FremantleMedia: «Il giusto mix di intrattenimento tra il banco dei giudici e le esibizioni dei concorrenti crea empatia col pubblico ed è il primo tassello per costruire uno show vincente. Non scordando il rinnovamento continuo dei partecipanti e, quest’anno, l’arrivo di Federica Pellegrini tra i giudici, idea che abbiamo trovato davvero interessante fin dall’inizio».

I meccanismi di interazione tra giudici saranno in effetti alla base del programma e c’è molta curiosità nei confronti della Pellegrini, considerando già scontato il valore aggiunto di una fuoriclasse come Mara Maionchi. Poi ci saranno i concorrenti, che si esibiranno per mostrare qualità schiette, senza necessariamente rincorrere un contratto televisivo immediato.

LE REGOLE DEL GIOCO

Le Audizioni di Italia’s Got Talent hanno chiamato a raccolta talenti provenienti da ogni parte dello stivale: 37% i concorrenti provenienti dal Nord, 30% dal centro, 25% dal Sud con la Lombardia tra le regioni più rappresentate.

Sul palco – come e più degli altri anni – nessun limite alla creatività, nessuno schema preordinato, nessun genere prestabilito: da un serafico pensionato piemontese campione mondiale di sollevamento pesi a un coro che non canta, a un poeta acrobata che fa le sue evoluzioni su un foglio di carta; e ancora.

Queste e molte altre le novità della nuova edizione mentre non cambiano le regole del gioco: sempre 100 infatti i secondi a disposizione dei concorrenti con i quali aggiudicarsi almeno 3 sì per accedere alla fase successiva. oppure meritarsi l’ambito Golden Buzzer: posto al centro del tavolo della giuria, il pulsantone dorato è a disposizione di Federica, Mara, Claudio, Frank che hanno la possibilità di schiacciarlo, durante la fase di audizioni, una sola volta per mandare un talento direttamente in finale.

Il Golden Buzzer di Lodovica Comello

Anche Lodovica avrà a disposizione il suo golden buzzer: durante le semifinali potrà salvare un talento che rischia l’eliminazione, e spedirlo dritto alla finale. D’altro canto i giudici possono anche “bocciare” una performance schiacciando il buzzer, il pulsante rosso. Con 4 buzzate il concorrente deve automaticamente interrompere la sua esibizione e ascoltare il parere dei giudici che determinerà come sempre l’esito della sua gara.

Si parte dunque con le 7 puntate di Audizioni, registrate nei teatri di Ancona, Vicenza e Milano durante le quali Lodovica Comello dal backstage ha il compito di gestire le emozioni e stemperare le paure dei talenti in gara pochi istanti prima di salire sul palco oltre a svelare curiosità e suggestioni parlando con i parenti e gli amici. Al termine di ogni puntata un commento su quanto visto sul palco da parte dei Trejolie, il trio comico vincitore dell’edizione 2017.

Le semifinali a Roma

Seguiranno poi le due puntate di semifinali di Roma, durante le quali 28 artisti si giocheranno l’accesso alla finale. Solamente i 10 migliori otterranno un pass per la finalissima e si esibiranno live il 22 marzo. A questi si aggiungeranno i 5 concorrenti premiati con il Golden Buzzer dai giudici e dalla conduttrice. A decretare il vincitore di questa edizione 2019 sarà il giudizio del pubblico da casa.

Media partner del programma per il secondo anno consecutivo è Radio Italia, tra i principali network radiofonici nazionali, che accompagna lo show dai casting fino alla finale, con appuntamenti on air, su radioitalia.it e sulle pagine social della radio.

 

Gabriele Gambini

 

(Nella foto la giuria di Italia’s got talent)