Pubblicato il 04/11/2018, 19:05 | Scritto da Carlo G. Lanzi

Il film su Caravaggio arriva in tv su Sky Arte

Il film su Caravaggio arriva in tv su Sky Arte
Un viaggio emozionante attraverso la vita, le opere e i tormenti di Michelangelo Merisi da Caravaggio, raccontato attraverso preziosissimi documenti originali e inediti per la Tv, con la voce narrante di Manuel Agnelli.

Caravaggio – L’anima e il sangue in onda su Sky Arte domenica 4 novembre alle 21.15

Dopo il successo nei cinema italiani, dove è stato visto da oltre 175mila spettatori classificandosi come il film d’arte dei record (documentario più visto del 2018 e documentario d’arte più visto da sempre) e premiato con il Globo d’Oro, oggi domenica 4 novembre alle 21.15 arriva – in prima visione assoluta e in esclusiva su Sky Arte (canale 120, 400 di Sky), su Sky Cinema Cult Caravaggio – L’anima e il sangue, il film d’arte prodotto da Sky con Magnitudo Film.

Un viaggio con Manuel Agnelli

Un viaggio emozionante attraverso le opere e i tormenti di Michelangelo Merisi da Caravaggio, con la voce di Manuel Agnelli. Un’esperienza visiva inquieta e quasi tattile della sua vita e della sua arte in una delle prime produzioni in Italia girate in 8K. La regia è firmata da Jesus Garces Lambert, con la direzione artistica di Cosetta Lagani e la sceneggiatura di Laura Allievi.

Caravaggio – L’anima e il sangue è un excursus emozionale e investigativo che porta sulle tracce di Caravaggio, attraverso i luoghi dove l’artista ha vissuto e operato o che custodiscono oggi alcune delle sue opere più note. Un viaggio tra Milano, Firenze, Roma, Napoli, la Sicilia, Malta, che ripercorre oltre 15 luoghi di grande valore storico e 40 capolavori.

La vita tormentata di Caravaggio

In questo viaggio l’uomo Caravaggio e la sua vita tormentata sono ricostruiti attraverso una ricerca documentale approfondita (attraverso documenti originali preziosissimi ed inediti in TV, tra cui quelli custoditi all’Archivio di Stato di Roma), condotta in stretto riferimento con la sua esistenza fatta di luci e ombre, contrasti e contraddizioni, genio e sregolatezza, e che trova nei suoi capolavori l’eco delle esperienze personali.

La narrazione si sviluppa su due livelli: innanzitutto il racconto dell’artista, dei luoghi e delle opere, affidato alla consulenza scientifica e agli interventi del Prof. Claudio Strinati, storico dell’arte ed esperto di Caravaggio, e con la partecipazione della Prof.ssa Mina Gregori (Presidente della Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi) e della Dott.ssa Rossella Vodret (curatrice della mostra ‘Dentro Caravaggio’).

Mentre l’uomo Caravaggio viene esplorato attraverso scene “fotografiche”, evocative e simboliche, di grande impatto, che esplorano la condizione esistenziale dell’uomo sempre sull’orlo dell’abisso: il suo vissuto interiore, gli stati d’animo estremi, le sofferenze, la ricerca della misericordia, perdono e redenzione.

(Nella foto Manuel Agnelli al doppiaggio del film su Caravaggio)