Pubblicato il 01/11/2018, 19:04 | Scritto da Compost
Tag:

Spot Tv: Jaguar ha perso il secolare buon gusto per diventare cafonal

Spot Tv: Jaguar ha perso il secolare buon gusto per diventare cafonal
Va bene allargare il target, ma la casa automobilistica inglese esagera con il fascino discreto (si fa per dire) del cafonal.

La campagna Jaguar E- Pace è stata ideata dall’agenzia Spark44

L’invito della campagna del marchio automobilistico (una volta britannico) è chiaro e semplice: fatevi guardare! Alla faccia di chi ha sempre pensato che il vero lusso non dovrebbe essere ostentato, il possessore di Jaguar non solo è ricco, bello e famoso, ma, quand’è a piedi, gira con un giaguaro al guinzaglio.

Il motivo è evidente: possedere un’auto molto costosa non è sufficiente per distinguersi, come suggerisce (delicatamente) lo spot, se tutti, ma proprio tutti, non lo sanno.

Eva Green la protagonista dello spot

In questa campagna il principio dell’essere e avere è spiattellato senza veli e sembra valere anche per chi distinto dalla massa lo è davvero e come Eva Green protagonista di uno dei soggetti. Insomma, un inno al cattivo gusto perpetrato da un marchio che è sempre stato sinonimo di “classe”.

Il tutto in nome di una voglia di distinguersi, il titolo della campagna è A breed apart. Nati per distinguersi, che sembra esistere solo nella mente dei pubblicitari, che ormai la utilizzano anche per la mortadella.

GUARDA LO SPOT TV JAGUAR


Brand: Jaguar

Agenzia: Spark44

Regia: Chris Palmer

Produzione: Gorgeous

Direttore della fotografia: Gary Bryan

Pianificazione media: Dentsu Aegis Network

 

 

 

Compost

 

(Nella foto un frame dello spot tv Jaguar)