Pubblicato il 14/09/2018, 13:49 | Scritto da Emanuele Bruno

Ascolti tv analisi 13 settembre: Incontrada non sfonda, il volley schiaccia Pintus e Greco. Gruber stacca Palombelli

Ascolti tv analisi 13 settembre: Incontrada non sfonda, il volley schiaccia Pintus e Greco. Gruber stacca Palombelli
Vince facile la seconda stagione di Non dirlo al mio capo 2, ma rimanendo lontana dal battesimo della prima edizione. Va forte Italia-Belgio di pallavolo, non è esaltante l’esordio di W l’Italia su Rete4, sotto il milione senza la concorrenza di Piazzapulita. In access Otto e Mezzo batte Stasera Italia, migliora X Factor.

Equilibri ascolti: dopo il picco da 5,5 milioni di Techetechete, Rai1 rimane sempre in testa  con Non dirlo al mio capo 2.  Vespa al comando dalle 23.50 in poi.

Tira un’aria diversa per la fiction di produzione, ma non si può dire sia andata male la rentrée della coppia formata da Vanessa Incontrada e Lino Guanciale. Non dirlo al mio capo 2 ha esordito con il rispettabile bilancio di 4,769 milioni di spettatori e il 22,4%. Siamo lontani dal risultato dell’avvio della prima serie (giovedì 28 aprile 2016 a 6,359 milioni di spettatori ed il 26,27%), ma se l’appeal del prodotto terrà e non arriverà una contro programmazione più aggressiva, il titolo della Lux potrebbe avvicinarsi a quota 5 milioni anche solo mantenendo lo stesso share.

Sul secondo gradino del podio si è installata a sorpresa la partita di volley Italia-Belgio in onda su Rai2: il match vinto dagli Azzurri per tre set a zero, ha conquistato ben 2,2 milioni di spettatori ed il 9,7%, battendo il film di Canale 5 (San Andreas a 1,9 milioni e 9,6%) e lo show comico di Italia 1 (Pintus@Ostia Antica  a 1,541 milioni e 7,8%). E così forse non è una caso che ieri la seconda puntata delle Audizioni di X Factor abbia fatto meglio della prima, arrivando a 944mila spettatori di flusso con il 4,2%, toccando complessivamente quota 1,2 milioni di pubblico con il non lineare.

Decisamente diversa, per quantità e tipo, è stata invece la platea che ha guardato il tosto film drammatico in prima tv su Rai3, Eliza Graves, che ha prodotto 1,1 milioni di spettatori e il 5,1%, facendo meglio del battesimo di W l’Italia su Rete 4. La trasmissione condotta dal direttore del Tg4, Gerry Greco, ha proposto come ospiti Alfonso Bonafede, Michele Emiliano, Massimiliano Fedriga, Clemente Mastella, ma anche Roberto D’Agostino, Mario Giordano e Marco Predolin, ottenendo 902mila spettatori e il 5,1% di share. Un risultato utile per battere ieri su La7 il film Mi chiamo Sam (a 436mila spettatori e il 2,1%), ma forse non sufficiente, in prospettiva, per superare nelle prossime settimane il concorrente naturale Corrado Formigli.

Più interessante della sfida del prime time, è stata anche ieri quella che ha messo di fronte tante signore della tv nelle varie altre fasce. In access su Rete 4 Stasera Italia ha ottenuto 1,399 milioni di spettatori e il 6,11% di share con Piercarlo Padoan, Alba Parietti, Massimo Giannini e Antonio Rinaldi tra gli ospiti di Barbara Palombelli tra le 20.30 e le 21.24. Su La7, invece, Otto e mezzo ha fatto molto meglio, con Lilli Gruber alla conduzione e tra gli ospiti Andrea Scanzi, Beppe Severgnini, Maurizio Belpietro e Antonio Scurati (1,7 milioni e 7,43% di share tra le 20.36 e le 21.15). Rilevante il fatto che i due talk stiano togliendo spettatori agli attuali concorrenti nella fascia e sarà curioso verificare cosa avverrà quando le ammiraglie schiereranno in questo slot i propri pezzi da novanta.

In day time continuano a non brillare sull’ammiraglia pubblica, almeno finora, Elisa Isoardi (13,5%) e Caterina Balivo (9,2%), con Forum al 15,8%. Mentre ieri Barbara D’Urso ha conquistato terreno, ora che Canale 5 ha messo in ordine tutto l’assetto pomeridiano, su Tiberio Timperi e Francesca Fialdini (La vita in diretta al 14,3% nella seconda parte e Pomeriggio Cinque al 17,5% e al 16,4%).

Il grafico che raduna le curve delle principali generaliste mostra come in access Techetechete abbia toccato quota 5,8 milioni di spettatori alle 21.25. Non dirlo al mio capo 2 – chiaro leader – è sempre rimasto sopra quota 5 milioni con il primo episodio, chiudendo bottega al 25% alle 23.27 con 4 milioni di spettatori. Subito dopo Canale 5 è rimasta leader con il finale del film e poi ha passato il testimone a Porta a Porta.

In day time, erano in onda quasi tutte le produzioni. Questi i principali risultati. Al mattino Su Rai1 Uno Mattina al 18,8%, Storie Italiane al 18% e poi al 16,4%. Su Canale5 Mattino Cinque 12,7% e al 12,6%. Su Rai3 Agorà al 4,8% e al 6,9%. Quindi Mi Manda Rai3 al 5,7%, Tutta Salute al 5,9%. Su La7 Omnibus Dibattito al 3,9%, Coffee Break al 4,3%.

A mezzogiorno, invece, su Rai1 La Prova del Cuoco by Elisa Isoardi al 13,5% di share. Su Canale 5 Forum al 15,8%. Su Rai2 I Fatti Vostri al 7,1% e al 9,1%. Su Italia 1 Sport Mediaset al 6,6%. Su Rai3 Chi l’Ha Visto 11.30? 6,2%, Quante Storie 7,2%. Su Rete4 La Signora in Giallo 4,9%. Su La7 L’Aria che Tira 5,8% e 5,2%.

Al pomeriggio, su Rai1 la prima puntata di Vieni da Me by Caterina Balivo al 9,2% della platea. Il Paradiso delle Signore al 10,8%. La Vita in Diretta 12,6% nella prima parte e 14,3% nella seconda parte. Su Canale5 Beautiful al 16,5%, Una Vita al 17,1% di share, Uomini e Donne 21,9%, Il Segreto 22,2%, Pomeriggio Cinque al 17,5% nella prima parte e al 16,4% nella seconda parte.  Su Rai2 Detto Fatto by Bianca Guaccero 6,6%, Ci Vediamo in Tribunale al 4,8% e al 3,3%.

Su Italia1 I Simpson al 6,2% nel primo episodio e al 6,7% nel secondo episodio, I Griffin al 5,4%. Su Rai3 Geo all’8,6%. Su Rete4 Lo Sportello di Forum al 8,2%.

 

Emanuele Bruno

 

(Nella foto un momento di Italia- Belgio)