Pubblicato il 10/09/2018, 12:05 | Scritto da Carlo G. Lanzi
Argomenti: ,

Sky: Andrea Scrosati lascia la pay tv dopo 11 anni

Sky: Andrea Scrosati lascia la pay tv dopo 11 anni
Il manager a fine ottobre finirà la sua esperienza nel broadcaster di Murdoch, lo ha annunciato l’AD Andrea Zappia con una nota ufficiale, per entrare nel board mondiale di FremantleMedia.

Andrea Scrosati è entrato in Sky nel 2007

La notizia è davvero clamorosa: Andrea Scrosati lascerà la vicepresidenza di Sky Italia a fine ottobre, l’ha annunciato l’amministratore delegato Andrea Zappia con una nota ufficiale: «Sky Italia comunica che alla fine di ottobre Andrea Scrosati lascerà l’azienda per intraprendere una nuova avventura professionale dopo 11 anni di collaborazione. Nelle prossime settimane verrà invece comunicato il nuovo responsabile della Direzione Programming».

Entrato nel 2007 nel broadcaster della famiglia Murdoch, Scrosati, che manterrà il ruolo di presidente di Vision Distribution, la società di distribuzione cinematografica, ha dichiarato: «La mia esperienza in Sky è stata la più importante della mia carriera. È stata anche una straordinaria esperienza personale, nel corso della quale ho avuto la possibilità di sperimentare e assumere dei rischi che nessuna altra azienda mi avrebbe mai permesso. Per questo voglio ringraziare i vertici aziendali e tutto l’eccezionale team con cui ho avuto la fortuna di lavorare, grazie ai quali nessuna delle cose fatte in questi anni sarebbe stata possibile. Sky oggi è in una condizione molto forte e con davanti a sé straordinarie opportunità che continuerò a seguire con l’attenzione e l’emozione di sempre. Ho deciso però che era giunto il momento di rimettermi in gioco, anche personalmente per coltivare nuove idee in un nuovo progetto professionale».

Andrea Zappia ha aggiunto: «Andrea è stato, nei suoi anni trascorsi in Sky, uno degli executive più importanti nella crescita della nostra azienda ed un collega di grandissimo valore. Andrea ha dato un’impronta vincente ai nostri programmi d’intrattenimento e cinema e supportato la crescita e la trasformazione di Sky TG24, definendo un mondo di contenuti televisivi solo nostro e, per questo, unico, distintivo e di grande successo. Oggi siamo più attrezzati che mai per offrire ai nostri clienti programmi e innovazione sempre migliori e far crescere la nostra azienda. Andrea lascia un team di grande qualità, che sono sicuro affronterà il futuro con la stessa passione ed energia innovativa che hanno caratterizzato il suo modo di lavorare, e che ha sempre trasmesso a tutte le persone con cui ha collaborato. Sono certo che questa sua eredità continuerà a garantire la forza dei nostri programmi. Vorrei ringraziare personalmente Andrea per quanto ha fatto in Sky. A lui va il mio più caloroso in bocca al lupo, nella certezza che saprà aprire un nuovo capitolo di successo della sua vita professionale».

Andrea Scrosati diventerà il Chief Operatin Officer di FremantleMedia e farà riferimento a Jennifer Mullin, CEO di Fremantle Group, Scrosati supervisionerà anche le operazioni della società in tutta l’Europa meridionale: Italia, Spagna, Francia e Portogallo, oltre a Brasile, Messico e Israele. Sarà anche membro del board operativo globale di Fremantle e presiederà le società di produzione Fremantle Wildside (Italia), Miso Film (Scandinavia) e Abot Hameiri (Israele), oltre a far parte del consiglio d’amministrazione di Kwai e Fontaram in Francia.

 

(Nella foto Andrea Scrosati)