Pubblicato il 03/08/2018, 12:09 | Scritto da La Redazione
Argomenti: , , ,

Prima di Dazn con Rushton, Tonoli, Foroni, Leotta, Maldini, Shevchenko e Figo

Prima di Dazn con Rushton, Tonoli, Foroni, Leotta, Maldini, Shevchenko e Figo
In un caldissimo pomeriggio milanese, 'prima' affollata con i manager, la squadra giornalistica, i conduttori e i talent della nuova piattaforma in streaming che ha comprato una fetta consistente di diritti tv del calcio. Ma non ci sono solo Serie A e Serie B tra i pezzi pregiati del palinsesto.

Un debutto fashion per Dazn.

Attesa prolungata, tanti vip del mondo del calcio, molti ex Fox Sports, giocatori, giornalisti, il composito universo degli attori di una industry che diventa sempre più articolata. E che ora tiene botta e si allarga anche sul versante OTT, grazie all’iniziativa italiana di Perform.

“Oggi inizia una nuova era per la trasmissione dello sport in Italia, e si compie un nuovo passo nel nostro viaggio per diventare il maggiore broadcaster sportivo al mondo” ha promesso agli astanti James Rushton, ceo di Dazn. Punto forte della proposta? “Una tariffa mensile accessibile, senza contratti a lungo termine. Abbiamo creato, qui come negli altri mercati dove siamo presenti, un modo migliore e più equo per guardare lo sport, pensato per le abitudini di visualizzazione contemporanee”. Più nel dettaglio è andato Jacopo Tonoli, Chief Commercial Officer Perform: “Dazn è stato lanciato due anni fa ed è già presente in 5 mercati e in 3 continenti. Dopo Germania, Austria e Svizzera sono arrivati infatti Giappone e Canada. Il 2018 è contrassegnato dall’esordio negli Stati Uniti, con un’offerta molto focalizzata sul fighting e sul boxing, e in Italia. Il nostro target è costituito dagli appassionati, come dimostra il fatto che il 60-70% dei nostri contenuti sia fruito in tv, grazie all’integrazione di Dazn con il 95% delle piattaforme già esistenti”.

 

Il direttore Marco Foroni e il volto e personaggio chiave, Diletta Leotta, hanno presentato la squadra. Il brand ambassador Paolo Maldini, le ‘soprese’ Andriy Shevchenko e Luis Figo, nel team tanti redattori che prima militavano con Foroni in Fox Sports, come Giulia Mizzoni, la presenza di Pierluigi Pardo, quella di Claudio Cravero e Francesco Guidolin, e quindi Massimo Callegari, Stefano Borghi, Ricky Buscaglia, Edoardo Testoni e Riccardo Mancini nella squadra dei telecronisti. Oltre alle partite di Serie A e Serie B ‘ripetute’ pure da Sky e Premium, Dazn, proporrà tra le tante altre cose Ligue 1, Liga, Darts, Livìbertadores, Copa Sudamericana, Coppa D’Africa, FA Cup, sport americani, rugby e tante altre chicche.

Tutti i contenuti -come è noto – saranno fruibili sia in diretta che on demand, su un’ampia gamma di device, tra cui Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco. Il primo appuntamento con il grande calcio in diretta su DAZN è in programma sabato 4 agosto, quando alle 14.00 PSG e Monaco scenderanno in campo a Shenzhen per il Trophée des Champions, la Supercoppa Francese, in quella che potrebbe essere la prima partita di Gianluigi Buffon con la squadra parigina.

La prima partita di Serie A su DAZN sarà il big match tra Lazio e Napoli, previsto per sabato 18 agosto alle 20.30.

Tra le altre partite, DAZN trasmetterà anche Napoli-Milan in calendario alla seconda giornata e Parma-Juventus alla terza giornata.

 

L’accessibilità è l’elemento chiave dell’offerta di DAZN: con una tariffa unica, di 9,99€ al mese, gli appassionati potranno infatti godere di tutti gli eventi sportivi trasmessi dalla piattaforma. I fan avranno inoltre il primo mese di prova gratuita e saranno liberi di disdire l’abbonamento in ogni momento. Gli appassionati possono registrarsi su www.dazn.it e iniziare il mese di prova gratuita, potendo contare sull’intera offerta multi-sport di DAZN.