Pubblicato il 24/07/2018, 18:00 | Scritto da Tiziana Leone

Come anticipato da TvZoom, Sanremo raddoppia: ora c’è l’ufficialità della Rai

Come anticipato da TvZoom, Sanremo raddoppia: ora c’è l’ufficialità della Rai
Il Festival raddoppia e raddoppia Io spazio dedicato ai giovani, con un concorso nel quale 24 artisti under 36 si sfideranno per la vittoria e aggiudicarsi i due posti per l'Ariston.

Due i giovani che, usciti vincitori dal Sanremo Giovani di dicembre, potranno accedere all’Ariston a febbraio, quando il Festival non sarà più diviso in categorie

Dunque, coma anticipato da TvZoom, Sanremo raddoppia. Ora c’è il sigillo dell’ufficialità, il comunicato con cui la Rai annuncia che il nuovo regolamento siglato dal direttore artistico Claudio Baglioni prevede un Festival per i giovani, che avranno un’intera settimana a disposizione su Rai 1 a dicembre e uno per i Big, con l’appuntamento tradizionale di febbraio all’Ariston. Due i giovani che, usciti vincitori dal Sanremo Giovani di dicembre, potranno accedere all’Ariston a febbraio, quando il Festival non sarà più diviso in categorie.

«Sanremo raddoppia e raddoppia Io spazio dedicato ai giovani, con un grande concorso nel quale 24 artisti under 36 si sfideranno per conquistare la vittoria e aggiudicarsi, infine, i due posti per partecipare al Festival di Sanremo 2019, e poterlo, quindi, vincere – si legge nella nota diffusa da Viale Mazzini -.  Poterlo vincere, perché nel Festival di febbraio non ci saranno più big nuove proposte, ma solo interpreti che concorreranno alla pari affinché la loro canzone possa conseguire la palma di vincitrice dell’edizione numero 69 deI Festival della Canzone italiana».

Baglioni ha voluto dunque dare più spazio ai giovani, sempre più presenti nella realtà musicale italiana, offrendo loro un  Sanremo Giovani che si articolerà in due prime serate e quattro pre-serali, in onda dal 17 al 21 dicembre su Rai 1 e, in contemporanea, su Radio 2, in differita, su Rai 4 e, in replica, di nuovo su Rai 1. Una vera e propria rivoluzione che la Rai ha avallato con il favore delle case discografiche, che in questo modo avranno più spazio per i loro giovani così come per i big a febbraio, visto che in gara saranno di più.

Le due finali, in onda il 20 e il 21 dicembre, saranno precedute da quattro puntate di 45 minuti ciascuna, attraverso cui i finalisti potranno far conoscere le loro canzoni e le loro storie.In ogni serata finale sarà decretato un vincitore e questi due campioni potranno coronare il sogno di competere direttamente a febbraio insieme con i Big al Festival che avrà così un’unica categoria di gara. «Bisogna alzare ancora un po’ l’asticella e provare a saltare ancora qualche centimetro più in alto; provare a stabilire un nuovo record. Non è detto che uno ci riesca. Anzi, è estremamente arduo riuscirci, ma è l’unico modo per rendere la gara interessante – scrive su Facebook Baglioni -. Due le novità, importanti: un’intera settimana dedicata ai giovani  e soprattutto, il fatto che per la prima volta nella storia recente di Sanremo, i due vincitori del Festival Sanremo Giovani, saliranno sul palco dell’Ariston e avranno le stesse possibilità di vincere il concorso di tutti gli altri cantanti e addirittura raddoppiare la vittoria».

«Grazie a questa importante innovazione – aggiunge il direttore di Rai1 Angelo TeodoliSanremo Giovani diventa un grande evento a sé che si svilupperà in una gara avvincente e avrà per protagonisti 24 giovani artisti impegnati in due prime serate finali, subito prima della feste natalizie. Questo è un segnale preciso di quanto Rai voglia investire nella musica italiana e nei suoi nuovi talenti offrendo loro uno spazio maggiore e di alta qualità e, in questo caso, ai primi due classificati, un’opportunità unica».

 

Tiziana Leone

 

(Nella foto Claudio Baglioni)