Pubblicato il 15/07/2018, 18:00 | Scritto da H. Maltese

Smashing Pumpkins: inizia la reunion e spunta una cover dei Led Zeppelin… ma siamo sicuri?

Smashing Pumpkins: inizia la reunion e spunta una cover dei Led Zeppelin… ma siamo sicuri?
E’ iniziato il famoso “tour di reunion” degli Smashing Pumpkins, che in realtà non è esattamente una reunion, visto che la band non si è mai sciolta. E’ la reunion della formazione originale, col piccolo particolare che originale non è, in quanto manca la bassista D’Arcy Wretzky (esculsa per motivi ancora da definire: la sua […]

E’ iniziato il famoso “tour di reunion” degli Smashing Pumpkins, che in realtà non è esattamente una reunion, visto che la band non si è mai sciolta. E’ la reunion della formazione originale, col piccolo particolare che originale non è, in quanto manca la bassista D’Arcy Wretzky (esculsa per motivi ancora da definire: la sua campana e quella di Corgan suonano differenti e vai a sapere dove sta la verità).

Quindi partiamo già col piede sbagliato, ma amen.

Ad aggiungere un certo quid di bizzarria si aggiunge la notizia che giovedì scorso, in occasione della data di apertura del tour, gli Smashing-Pumpkins-originali-senza-bassista-originale hanno inserito in scaletta (e fra due megaclassici della loro golden age come “Tonight, Tonight” e “Cherub Rock”)… una cover di “Stairway To Heaven” dei Led Zeppelin.

Già, un brano leggendario; ma anche, se vogliamo, il simbolo di un rock classico che gli Smashing Pumpkins e tutte le band alternative/underground con loro nate in qualche maniera tentavano di superare, dimenticare o decostruire. Invece, come a chiudere un processo di evoluzione-involuzione, ci ritroviamo la scalinata per il paradiso in mezzo a una serie di inni dell’alt rock anni Novanta.

Qualcuno munga le mie ginocchia, perché di tutto questo latte non so che farmene.