Pubblicato il 07/05/2018, 18:33 | Scritto da Tiziana Leone

Sergio Castellitto: Di Aldo Moro mi sono tenuto il cappotto. Un bel ricordo che porto con me

Sergio Castellitto: Di Aldo Moro mi sono tenuto il cappotto. Un bel ricordo che porto con me
L'Aldo Moro del docu-film Moro – Il Professore, firmato da Francesco Miccichè e interpretato da Sergio Castellito è il docente universitario di diritto penale alle cui lezioni assisteva ogni volta una folla di studenti.

Sergio Castellitto, protagonista della docu-fiction Aldo Moro – Il Professore, domani in prima serata su Rai 1, racconta l’emozione di interpretare un uomo di quella statura intellettuale e politica

È un Aldo Moro diverso da quello visto nei film e nei documentari che in questi quarant’anni hanno ricostruito il suo rapimento e la sua morte per mano delle Brigate Rosse. Perché il Moro del docu-film Moro – Il Professore,firmato da Francesco Miccichè e interpretato da Sergio Castellito, in onda domani su Raiuno, è il docente universitario di diritto penale alle cui lezioni assisteva ogni volta una folla di studenti.

Giovani che in quegli anni avevano idee rivoluzionarie, eppur disposti ad ascoltare gli insegnamenti di un uomo mite, pronto a lasciare la politica per amore dell’insegnamento. Il docu-film, tratto dal libro di Giorgio Balzoni, uno degli studenti di diritto penale di Moro, è un racconto fatto di finzione e realtà, di fiction e storia, di attori e personaggi realmente esistiti «anche se tutto corrisponde alla verità, non c’è nulla di inventato», assicura Balzoni. La fiction si infila attraverso i filmati dell’epoca, i documentari, le interviste portando allo spettatore quell’emozione che solo il linguaggio di un film è in grado di provocare.

I protagonisti, oltre a Moro/Castellitto, sono quattro studenti dell’epoca che il Professore portava nei tribunali, nelle carceri, nei manicomi per far loro toccare con mano la realtà che i libri raccontavano, quattro studenti a loro modo ribelli, ma pronti a dare ascolto a un uomo che lasciava loro il diritto di replica. «Questo non è solo film su Moro – spiega il produttore Gianandrea Pecorelli – Ma è un film su una generazione: il sequestro Moro è stato il nostro 11 settembre, tutto noi ci ricordiamo dove eravamo in quel momento. È la storia di una generazione che ha creduto in certo ideali». Per la Rai, che trasmetterà il docu-film martedì alle 21.15, raccontare Moro non è sol una questione di servizio pubblico.

«Questo docu-film vuole indagare su un aspetto meno conosciuto, ma non meno importante di Moro – sottolinea il direttore generale della Rai, Mario Orfeo Pur preso dalle sue attività politiche, Moro non rinunciava al suo insegnamento e  ci si dedicava con grande passione: era di tutti gli studenti. E questo è un piccolo,ma grande contributo di cuore che la Rai ha voluto dare alla storia di questo Paese». Per Castellitto vestire i panni di Moro Professore è stata una vera e propria scoperta e in questa intervista a TvZoom spiega perché.

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA

 

Tiziana Leone

 

(Nella foto Sergio Castellitto)