Pubblicato il 16/04/2018, 18:00 | Scritto da Gabriele Gambini

Sky porta i milanesi alla scoperta di Sky Q su un tram personalizzato

Sky porta i milanesi alla scoperta di Sky Q su un tram personalizzato
Un tram personalizzato contraddistinguerà la presenza di Sky nella Design Week milanese (17-22 aprile). Bianco e ieratico, allestito come una casa del futuro, girerà per la città ospitando gratuitamente visitatori e turisti per far vivere loro l'innovazione di Sky Q, prodotto su cui Sky punta molto.

Casa Sky Q è uno spazio interattivo ideato da Sky Italia e curato da Peter Bottazzi, architetto, progettista e scenografo, al Base di Milano

C’è un aggettivo che nella comunicazione di Sky rimane costante: immersivo. Apparentemente jolly dialettico per tutte le stagioni, definisce la natura progettuale degli intenti della pay tv. Approfondire l’esperienza di visione del cliente fino a farla diventare un tutt’uno con la messa in onda. Vale anche per la stampa, convocata nel pomeriggio di lunedì 16 ottobre per collaudare il viaggio milanese su un tram di quelli anni ’30 che contraddistinguerà la presenza di Sky durante la Design Week (17-22 aprile). Bianco e ieratico, allestito come una casa del futuro, il tram girerà per la città ospitando gratuitamente visitatori e turisti per far vivere loro l’innovazione di Sky Q, prodotto su Sky punta molto. Le corse partono e arrivano in p.za Fontana, con fermate previste a p.le Cadorna (MM1/MM2), c.so Sempione Arco della pace, Garibaldi FS (MM2/MM5), Repubblica (MM3), Cairoli Castello (MM1), Ponte Vetero, via Torino ang. via Palla, Porta Genova FS (MM2) e p.za XXIV Maggio.

L’obiettivo è condurre i visitatori allo spazio Base di Milano, in via Bergognone 34. Lì sarà visitabile Casa Sky Q, uno spazio ideato da Sky Italia e curato da Peter Bottazzi, architetto, progettista e scenografo. Si tratta di una dimora senza barriere, all’interno della quale i programmi tv accendono le stanze e danno loro vita. Un’esperienza visiva in cui interagire come se fosse l’interpretazione fantasiosa di uno spazio fluido, a detta dell’autore «Sintesi perfetta di un nuovo modo di godersi la casa con Sky Q».

«La tecnologia che Sky ha sviluppato tende a scardinare l’immobilità, a resettare il cosa è stato fino a qui – ha commentato Bottazzi -. Possiamo svincolarci da un mobile e una stanza preposti ad una data funzione, perché abbiamo noi ora la possibilità di sconfinare e riconfigurare la vita domestica. Non solo fluidificando percorsi, approcci e visioni, ma soprattutto la condivisione».

Numerosi gli appuntamenti con volti noti di casa Sky che visiteranno l’esposizione: giovedì 19 aprile alle 12, Iginio Massari (in onda dal 21 aprile alle 19.10 su Sky Uno con The Sweetman – Celebrities), presenterà il suo Dolce Q, realizzato con un’allieva d’eccezione, Federica Masolin, il volto femminile della Formula 1® di Sky Sport; sempre giovedì 19 aprile, alle 18.30, il vicedirettore di Sky TG24 Riccardo Bocca (anche conduttore di Hashtag24 – L’attualità condivisa, in onda ogni mercoledì alle 21 su Sky TG24) dialogherà con Selvaggia Lucarelli sul tema Social: dal passato al futuro prossimo.

Venerdì 20 aprile alle 18.30 spazio alla musica con il concerto acustico della Joe Bastianich Project Band, con cui il giudice di MasterChef Italia porterà sul palco un repertorio di canzoni scritte e arrangiate da lui stesso. Domenica 22 aprile alle 17 Lodovica Comello incontrerà i Teatribù, la compagnia milanese d’improvvisazione teatrale divenuta nota grazie a Italia’s Got Talent , fresca di Ambrogino d’oro.

Inserita nel programma Sky della Milano Design Week anche l’esposizione pubblica dei progetti dell’iniziativa Albero del Design, sostenuta da Sky Academy e Politecnico di Milano – Dipartimento di Design, per il riutilizzo del legno dell’albero di Natale Sky di piazza Duomo al fine di realizzare prototipi di arredi urbani.

Mercoledì 18 aprile, a ingresso libero dalle 12 alle 22, nel Teatro Agorà della Triennale di Milano (Viale Alemagna, 6) sarà possibile ammirare i 23 progetti dei 70 studenti del Politecnico di Milano, compreso quello che sarà effettivamente realizzato e posto, entro il prossimo mese di giugno, nella piazza antistante la sede milanese di Sky in zona Rogoredo – Santa Giulia.

Gabriele Gambini

(nella foto, l’interno del tram di Sky Q)