Pubblicato il 27/02/2018, 11:01 | Scritto da Emanuele Bruno

Ascolti Tv 26 febbraio tutti i dati: La mossa del cavallo a 8 milioni, Porro flop dietro Trinità

Ascolti Tv 26 febbraio tutti i dati: La mossa del cavallo a 8 milioni, Porro flop dietro Trinità
Su Rai1 ascolti de La mossa del cavallo- C’era una volta Vigata a 7,966 milioni e 32,26%, su Rete4 Lo chiamavano Trinità 1,879milioni e 7,4%, su Italia1 Point Break 1,766 milioni e 6,9%, su Canale 5 Matrix Prime 1,651 milioni e 7,6%, su Rai3 Litigi d’amore 1,154milioni e 4,3%, su Rai2 le prime due Tribune Politiche 483mila e 1,7%, su La7 Speciale Atlantide-Munich 401mila e 1,7%.

Ascolti tv Rai 1 al top anche in access: per Camilleri racconta La mossa del cavallo 8,2milioni e 28,2%

Ascolti ancora da record per l’ammiraglia Rai evocando la Trinacria. Ieri c’erano le vicende paradossali nelle immaginarie località sicule di Vigata e Montelusa nell’Ottocento, contro la politica delle elezioni imminenti. Mentre la pay trasmetteva un posticipo di medio appeal popolare, Cagliari-Napoli, finito con la goleada azzurra, Rai1 presentava un aspetto televisivamente inedito della poetica camilleriana trasmettendo La mossa del cavallo- C’era una volta Vigata, produzione in costume alternativa alla saga de Il commissario Montalbano. Canale 5 rispondeva mandando in onda la prima puntata di Matrix PrimeLa sfida dei leader, con Matteo Renzi primo ospite chiave dello speciale di prima serata.

Rimaneva in tema Rai2 con gli appuntamenti solitamente quasi deserti di Rai Parlamento con Elezioni Politiche- Conferenze stampa e su Rai3 c’era la pellicola Litigi d’amore. Gli altri? Su Italia1 c’era l’action Point Break, mentre su Rete 4 il cult vintage Lo chiamavano Trinità. La7 cercava in parte di smarcarsi con lo Speciale Atlantide- Munich, dedicato alla strage di Monaco del 1972, con la riproposizione del film di Steven Spielberg.

In tema ascolti, ecco in dettaglio come stamane Auditel, considerato il numero di spettatori raggiunti, ha messo in fila le proposte delle principali emittenti generaliste.

Su Rai Uno l’appuntamento con La mossa del cavallo- C’era una volta Vigata, firmato Andrea Camilleri, con Michele RiondinoEster Pantano, Antonio Pandolfo, Maurizio Bologna nel cast della storia ambienta in Sicilia a fine Ottocento, ha riscosso 7,966 milioni di spettatori ed il 32,26% di share. In seconda serata Che fuori tempo che fa (con Max Pezzali, Sandra Milo, Giuseppe Bergomi, Cristiana Capotondi, Riccardo Rossi, Mago Forest e Raul Cremona tra gli ospiti di Fabio Fazio) a 1,8 milioni e 18,24% di share, dopo la presentazione a 3,574 milioni e 22,7%.

Su Rete 4 per il film Lo chiamavano Trinità, diretto da E.B. Clucher e con Terence Hill e Bud Spencer, Elena Pedemonte, Steffen Zacharias protagonisti, 1,879 milioni di spettatori e 7,4% di share. Quindi per Lo straniero senza nome 493mila e 5,94%.

Su Italia 1 il film Point Break, con Teresa Palmer, Luke Bracey, Tobias Santelmann, Edgar Ramirez ha conseguito 1,766 milioni di spettatori e il 6,91% di share; quindi per Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco 785mila e 5,03% e 609mila e 8,17%.

Su Canale 5 per la prima puntata di Matrix Prime- La sfida dei leader, con Nicola Porro alla conduzione, Alessandro Sallusti in supporto, e tra gli ospiti Matteo Renzi, Pietro Grasso, Giorgia Meloni e Beatrice Lorenzin, 1,651 milioni e 7,59%; quindi per Tg5Notte 333mila e 4,76%.

Su Rai Tre per la pellicola Litigi d’amore, con Joan Allen, Kevin Costner, Erika Christensen, Evan Rachel Wood e Keri Russell, 1,154 milioni di spettatori 4,32%; per La Grande storia 669mila e 3,8%. Per Linea Notte 535mila e 6,1%.

Su Rai Due in onda Rai Parlamento- Elezioni Politiche 2018 – Conferenze stampa, con gli interventi di +Europa a 613mila spettatori e 2,12%, Insieme Italia Europa a 353mila spettatori e 1,27%, Lega Salvini Premier 456mila spettatori e 1,84% e Movimento Cinque Stelle 422mila spettatori e 2,13%; per Le regole del delitto perfetto, 178mila e 1,52% e 253mila spettatori e 2,39% e 125mila e 1,72%.

Su La7 per lo Speciale Atlantide- Munich, con Andrea Purgatori impegnato nel racconto della strage durante l’Olimpiade di Monaco ‘72 e con la riproposizione del film Munich, di Steven Spielberg del 2005, con Eric Bana e Daniel Craig, complessivamente a 401mila spettatori e 1,71% di share, con il film a 384mila e 1,72%.

Nel preserale questi i risultati in termini di ascolti: su Rai Uno per L’Eredità 4,288 milioni e 21,66% e 5,928 milioni e 25,69%; su Canale 5 per Avanti il primo! 3,682 milioni di spettatori e 19,52% e per Avanti un altro! 5 milioni di spettatori e 22,18%. Su Rai Tre per #Cartabianca 1,546 milioni e 8,77% di share, per il Tg3 2,3 milioni e 10,88% di share e per il Tgr 2,996 milioni e 12,58% di share. Su La7 per Var Condicio, 187mila spettatori e 0,82%.

Tra i telegiornali della sera questi gli equilibri degli ascolti: Tg1 a 6,4 milioni e 24,59% di share e per il Tg5 5,493 milioni e 20,94% di share; Tg La7 al 5,35% di share e 1,4 milioni di spettatori.

In access prime time questo il bilancio degli ascolti: su Rai1 I soliti Ignoti a 5,950 milioni di spettatori ed il 20,75% di share, per Camilleri racconta La mossa del cavallo 8,186 milioni e 28,24% di share. Su Canale 5 per Striscia la Notizia 5,695 milioni e 19,82% di share. Su Rai Due per Tg2 1,9 milioni e 6,85%. Su Rai Tre per Non ho l’età 1,569 milioni e 5,86% e per Un posto a sole 2,036 milioni e 7,13%. Su La7 per Otto e mezzo, 1,666 milioni di spettatori e 5,86% con Giorgia Meloni, Vittorio Zucconi e Monica Guerritore ospiti di Lilli Gruber; su Rete 4 per Dalla vostra parte verso il voto con Luigi Di Maio ospite di Maurizio Belpietro con Veronica Gentili in supporto, 1,1 milioni di spettatori e 3,95%.

 

Emanuele Bruno

 

(Nella foto un momento di La mossa del cavallo – C’era una volta Vigata, ieri su Rai1)