Pubblicato il 09/02/2018, 12:02 | Scritto da Andrea Amato

Sanremo – Pagelle terza serata: Paoli, Raffaele e Negramaro da ovazione. James Taylor no

Sanremo – Pagelle terza serata: Paoli, Raffaele e Negramaro da ovazione. James Taylor no
Una bella terza serata del Festival, con il trio di padroni di casa sempre più divertiti e divertenti. Cast degli ospiti azzeccatissimi. Guarda i video con le interviste ai protagonisti di ieri sera.

Claudio Baglioni è da lode per come sta conducendo questo Sanremo

Claudio Baglioni voto 10: il conduttore più ironico di tutti i tempi e chi l’avrebbe mai detto. Pensavamo di vedere un Festival celebrativo di un cantautore con 50 anni carriera e invece della messa cantata Baglioni si è divertito e ha divertito. Serata dopo serata.

Michelle Hunziker voto 7: anche lei a suo agio in un Ariston rilassato grazie al direttore artistico. Il pezzo sulle donne con le finte cantanti del pubblico è la cosa meno riuscita della serata. Peccato.

Pierfrancesco Favino voto 9: altra grande sorpresa di quest’anno, “autoironia” è la sua parola d’ordine.

Mudimbi voto 6: un canzonetta semplice semplice e infatti il primo dei Giovani a esibirsi guadagna anche la vetta della classifica. Tutti figli di Gabbani.

Eva Pevarello voto 8: da X Factor a Sanremo, mantenendo sempre la stessa intensità nelle esibizioni, ma con una maturità diversa. È terza.

Ultimo voto 6: impreciso nell’esibizione, ma con una canzone niente male. È secondo.

Leonardo Monteiro voto 5: bella voce, ma con una canzone scarsa. È ultimo al televoto.

Giovanni Caccamo voto 7: e se vincesse lui?

Lo Stato Sociale voto 5: so che non è chic dirlo di questi tempi, ma non li trovo così geniali come tutti dicono.

Virginia Raffaele voto 8: finalmente si ride con battute un po’ scorrette. La canzone con Baglioni evitabile.

Negramaro voto 8: che gli vuoi dire? La versione di poster con Baglioni è da brividi.

Luca Barabarossa voto 6: apprezziamo lo sforzo di originalità. Ma solo quello.

Enzo Avitabile e Peppe Servillo voto 6: però che palle.

Max Gazzè voto 6: molto meglio della prima serata.

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli voto 3: non mi do pace.

Ermal Meta e Fabrizio Moro voto 5: al netto dell’inutile polemica sul presunto plagio, la canzone dal punto di vista musicale è proprio debole.

Noemi voto 7: continua a essere una delle favorite per noi. Anche in versione Patsy Kensit.

James Taylor voto 5: un altro mito che ha deciso di suicidarsi sul palco dell’Ariston. La donna è mobile lo inguaia, Giorgia gli salva la serata.

Sabrina Impacciatore voto 7: lo stalking a Favino fa molto ridere.

The Kolors voto 7: l’unico tormentone che uscirà da questo Sanremo.

Gino Paoli e Danilo Rea voto 9: grazie!

Mario Biondi voto 6: meglio sentirla a mezzanotte, che a inizio serata come martedì.

Nino Frassica voto 7: nonostante Memo Remigi riesce a far ridere l’Ariston a notte fonda.

Leggi le pagelle di martedì e di mercoledì. Le videointerviste sono state realizzate da Rockol.it

 

Twitter@AndreaAAmato

 

(Nella foto Virginia Raffaele e Claudio Baglioni)