Pubblicato il 22/01/2018, 13:23 | Scritto da Emanuele Bruno

Ascolti Tv analisi 21 gennaio: Icardi e Dzeko tolgono a Fazio e Canale 5. E poi vince la Ds

Ascolti Tv analisi 21 gennaio: Icardi e Dzeko tolgono a Fazio e Canale 5. E poi vince la Ds
Inter-Roma sulle pay si porta via il 9,4% e Fazio e Liberi Sognatori calano molto rispetto a sette giorni prima. Stavolta Che tempo che fa va relativamente meglio con il tavolo, ospitando più uscite dal match del Meazza. Massimo Giletti, con Berlusconi ospite, pareggia con Veronica Pivetti. In seconda serata prevale La Domenica Sportiva davanti a Non è L’arena e Speciale Tg1.

Nella sfida degli ascolti tv delle ammiraglie – in particolare, nel periodo in cui Che tempo che fa e Mario Francese sono stati in onda contemporaneamente – Rai 1 ha conseguito 3,2 milioni e il 13,46%, mentre Canale 5 ha conquistato 3 milioni di spettatori e il 12,65%

Con il ritorno della Serie A e, in particolare, con Inter-Roma a circa 2,5 milioni di spettatori radunati complessivamente sulle due pay con il 9,4% di share, terza trasmissione virtualmente più seguita della serata, sono stati inevitabili e sostanziali i cali di entrambe le ammiraglie e di molte altre reti. Che tempo che fa con la prima parte ha ottenuto 3,765 milioni di spettatori ed il 14,29% di share, perdendo oltre un milione di spettatori e 4.4 punti di share rispetto a sette giorni prima. Fabio Fazio ha comunque vinto il confronto con il secondo film tv della serie Liberi Sognatori, che ieri su Canale 5 con Delitto di Mafia, Mario Francese, con Claudio Gioè nei panni del giornalista palermitano assassinato, ha avuto 3,051 milioni di spettatori ed il 12,78% (A testa alta, con Giorgio Tirabassi nel ruolo di Libero Grassi, aveva raccolto 3,884 milioni di spettatori e il 16,1% di share). Nella sfida degli ascolti delle ammiraglie – in particolare, nel periodo in cui le due trasmissioni sono state in onda contemporaneamente – Rai1 ha conseguito 3,2 milioni e il 13,46%, mentre Canale 5 ha conquistato 3 milioni di spettatori e il 12,65%.

Dietro le prime tre scelte del pubblico, c’è stato un certo equilibrio, raccontato meglio dalla dinamica delle curve di ascolto più che dai dati assoluti. I numeri di Auditel propongono questa graduatoria per ascolti: su Rai2 il telefilm Ncis a 1,8 milioni di spettatori e 6,64% e poi Bull a 1,436 milioni e 5,88% e infine La Domenica Sportiva a 1,2 milioni e 9,35% (leader dalle 24.15 in avanti, prevalendo su Non è L’arena e Speciale Tg1); su Rai3, invece, Amore Criminale con Veronica Pivetti alla conduzione, in progresso, ha complessivamente avuto quasi 1,5 milioni di spettatori e il 6,2%; su La7, inoltre, Non è l’Arena, che aveva Silvio Berlusconi come ospite chiave di Massimo Giletti, terminando quasi all’una di notte, ha totalizzato 1,330 milioni di spettatori ed il 6,6%. In coda, infine, sono arrivati i film di Cologno: su Italia1 Hunger GamesIl canto della rivolta ha convinto 1,279 milioni di spettatori con il 5,3%, mentre più staccato su Rete4 è arrivato The Family Man, che ha prodotto 923mila spettatori e il 4,1%.

Il grafico che raduna le curve delle principali emittenti mostra come ieri le Altre abbiano viaggiato sopra la linea del 45%. Fazio ha perso contro Paperissima Sprint e poi ha lottato quasi alla pari con Mario Francese fino alle 22.10. Da quel momento in poi, con l’intervento di Luciana Littizzetto oltre il 15% e quindi con il Tavolo, la trasmissione di Rai1 ha accolto più pubblico in uscita dalle pay del calcio prevalendo in prima ed in avvio di seconda serata. Massimo Giletti è stato terzo in graduatoria tra le generaliste con Berlusconi on stage, ed ha battuto Veronica Pivetti di misura nel periodo in sovrapposizione: Non è l’arena in quella fase ha viaggiato a 1,556 milioni di spettatori con il 6,5%, mentre Amore Criminale era subito dietro a 1,525 milioni di spettatori sempre con il 6,5%.

Ma ecco più in dettaglio i principali risultati del day time. Al mattino su Rai1 Uno Mattina in Famiglia ha riscosso il 20,84% di share nella prima parte, il 25,69% nella seconda ed il 22,67% nella terza, la Messa ha raccolto il 17,38%. Su Rete 4 la Santa Messa ha coinvolto il 7,91% della platea, su La7 Omnibus ha fatto il 2,81% ed il 3,28% di share.

A cavallo dell’ora di pranzo su Rai1 Linea Verde al 19,16%. Su Canale 5 Melaverde ha conseguito il 13,96%, su Rai2 Mezzogiorno in Famiglia 8,16% nella prima parte e 11,49% nella seconda.

Nel primo pomeriggio su Rai1 Domenica In ha raccolto il 12,85% nella prima parte e il 10,15% nella seconda. Su Rai2 per Quelli che aspettano il 7,62% di share, per Quelli che il calcio l’8,17% e per Novantesimo zona mista il 7,08% di share. Su Rai3 per Mezzora in più con Massimo D’Alema ed Emilio Carelli ospiti di Lucia Annunziata il 6,46% e poi Kilimangiaro ha conquistato il 7,58% con Il Grande Viaggio e il 10,03 con Tutte le Facce del Mondo. Su Canale 5 L’Arca di Noè ha riscosso il 10,72%, Domenica Live ha conquistato il 11,36% nella presentazione e poi il 15,11%, il 17,77%, il 18,37%, il 14,88% e l’11,62% ospitando a lungo Alessandro Di Battista. Su Rai3 Kilimangiaro ha conquistato l’8,3% con Il Grande Viaggio e l’11,57% con Tutte le Facce del Mondo. Su La7 Faccia a Faccia ha avuto uno share dell’1,9% con Carlo Verdone e l’ex generale dei Carabinieri Tullio Del Sette ospiti chiave di Giovanni Minoli.

 

Emanuele Bruno

 

(Nella foto un momento di Mario Francese, ieri su Canale 5)