Pubblicato il 06/11/2017, 15:32 | Scritto da Compost

Spot Tv: la birra Ichnusa e i luoghi comuni sui sardi

Spot Tv: la birra Ichnusa e i luoghi comuni sui sardi
La pubblicità della birra sarda non centra in pieno l’obiettivo di raccontare la personalità della terra di provenienza, scadendo nei cliché peggiori.

Lo spot tv della birra Ichnusa è stato ideato dall’agenzia Leo Burnett

La campagna pubblicitaria della birra sarda Ichnusa è un tentativo un po’ bizzarro di parlare di autenticità e scelte libere dalle mode. Al di là dei soliti luoghi comuni, se c’è una cosa che si può dire del popolo sardo, senza tema di essere smentiti,  è che è dotato di una personalità molto forte e connotata. La pubblicità della birra, come quella di quasi tutti gli alcolici, è basata in maggioranza su elementi di status e ha disperatamente bisogno di modelli di riferimento distintivi e facilmente identificabili.

Chi, se non una birra sarda come Ichnusa, poteva approfittare dell’opportunità di sfruttare la sardinian attitude come direbbero gli addetti ai lavori? Lo spot infatti tenta di proporre la birra Ichnusa come scelta fuori dagli schemi, contrapponendo  ai falsi miti della socialità contemporanea (gli hipster, Halloween, i social network, il sushi e via dicendo) l’equivalente sardo.

Il risultato però è una sequela di luoghi comuni sui sardi, che purtroppo prende il sopravvento rispetto all’obiettivo ipotizzato. Tutto sommato, anche se la campagna è un po’ ingenua e didascalica, poteva andare peggio, tipo: «Un Sardo non deve chiedere mai».

GUARDA LO SPOT TV

 

Brand: Ichnusa

Agenzia: Leo Burnett

Casa di produzione: The Family

Regia: David Holm

Fotografia: Justin Henning

Pianificazione: Mediavest

 

Compost

 

(Nella foto un frame dello spot tv della birra Ichnusa)