Pubblicato il 05/08/2017, 17:00 | Scritto da La Redazione

Il trio comico si spezza: Aldo sul set senza Giovanni e Giacomo

Il trio comico si spezza: Aldo sul set senza Giovanni e Giacomo
Aldo, Giovanni e Giacomo sono sul punto di separarsi, Aldo sta lavorando a un progetto in solitaria. Così Renato Franco su "Il Corriere della Sera".

Aldo sta già lavorando a un progetto suo, senza Giovanni e Giacomo: un film che sancirebbe il suo debutto alla regia in solitaria

Rassegna Stampa: Renato Franco per Il Corriere della Sera

Il trio si spezza? Fuga da Reuma Park potrebbe essere l’ultimo film insieme per Aldo, Giovanni e Giacomo che dopo 32 anni di vita comica e umana condivise potrebbero prendere strade diverse. L’indiscrezione era stata lanciata da Novella 2000: «Il trio più famoso d’Italia sta per scoppiare. Aldo, Giovanni e Giacomo sarebbero ai ferri corti e tra loro il feeling non è più quello che li ha fatti diventare i comici più seguiti degli ultimi 30 anni. I tre attori, che lavorano insieme dal 1985, stanno pensando di dividersi e la colpa, se così si può dire, sembra legata al difficile rapporto che hanno Aldo Baglio e Giovanni Storti. Pare che il secondo voglia sempre imporre le sue scelte a discapito di quelle degli altri e se Giacomo Poretti, il più tranquillo e tollerante del trio sopporta, Aldo non è certo uno disposto a rinunciare a esprimere il suo estro».

Detto, fatto. Aldo, insieme con la moglie Silvana Fallisi, sta già lavorando da qualche tempo a un progetto suo, la sceneggiatura (già consegnata ai produttori) di un film che sancirebbe il suo debutto alla regia in solitaria, slegato dunque dagli altri due compagni. La moglie — gli addetti ai livori l’hanno già soprannominata la “Yoko Ono” del trio — fa a suo modo parte della squadra dai tempi di Chiedimi se sono felice (2000) e condivide, se non spinge, i propositi di libertà del marito. In teoria il trio ha un contratto che li lega a fare ancora un film insieme. Ma non si tratta di un obbligo, non c’è nessuna penale, quindi l’accordo potrebbe naturalmente decadere.

Partiti dalle assi dei teatri nel 1985, è la tv che dà successo e popolarità a Aldo, Giovanni e Giacomo grazie ai tre anni di Mai dire gol con la Gialappa’s Band che sono stati il trampolino per il loro primo film (Tre uomini e una gamba), un successo bissato tre anni dopo da Chiedimi se sono felice, il loro maggior incasso (sfiorati i 30 milioni di euro). Se, fino a Il ricco, il povero e il maggiordomo (oltre 13 milioni di euro) i risultati economici — non sempre quelli comici — sono stati ottimi, l’ultima esperienza insieme non è certo stata indimenticabile. Forse la miniera comica nata ricca 32 anni fa si è andata esaurendo e via via si è svuotata lasciando solo le pietre meno preziose. A Sanremo 2016 la loro esibizione fu la riedizione di uno sketch di 15 anni fa, una scelta pigra e imperdonabile, dal risultato sconfortante. Al cinema non era andata meglio. Fuga da Reuma Park l’anno scorso ha incassato meno di 3 milioni di euro, il peggior risultato di un loro film, stroncato anche dalla critica. Peccato lasciarlo come testamento cinematografico.

(nell’immagine, Aldo, Giovanni e Giacomo)