Pubblicato il 28/07/2017, 16:04 | Scritto da Francesco Sarchi

Focus festeggia i propri 5 anni con I cicli della Terra

Focus festeggia i propri 5 anni con I cicli della Terra
Il canale di Discovery Italia, disponibile al 56 del digitale terrestre, festeggia oggi il quinto anniversario della propria messa in onda e lo fa proponendo il film documentario dei registi Jacques Perrine e Jacques Cluzaud, con la voce narrante di Luca Ward.

Focus ha registrato una crescita dell’1,5% di share nell’ultimo anno

Tanti auguri, Focus! Oggi il canale targato Discovery Italia festeggia il quinto anniversario della propria messa in onda e lo fa trasmettendo in prima serata, alle 21:15, il docu film I Cicli della Terra, del duo francese Jacques Perrine e Jacques Cluzaud, con la voce del “nostro” Luca Ward.

L’ultimo anno si può definire positivo per Focus, che ha fatto registrare l’1,5% di share nel target uomini 15-54 anni, in crescita del 18% rispetto a 12 mesi fa con titoli come Tutankhamon che hanno fatto registrare picchi dell’1,% di share sul pubblico totale.

Tornando al film di questa sera, le registrazioni de I cicli della terra hanno richiesto quattro anni per raccontare l’evoluzione dell’habitat naturale europeo dalle glaciazioni ad oggi in un continuo cambiamento ciclico, appunto, che ha portato il nostro continente ad essere come lo conosciamo oggi.

Il film, distribuito in Francia e altri dieci paesi nel mondo lo scorso anno è stato presentato al Trento Film Festival nell’aprile di quest’anno e la coppia Perrine e Cluzaud è stata candidata nel 2003 agli Oscar con il documentario Il popolo migratore.

Lo stesso Perrin, a proposito della pellicola ha detto: “Ogni film è un rischio che ciascuno corre con l’entusiasmo come guida, I cicli della Terra lo è forse ancora di più, perchè abbiamo aggiunto alla dimensione spaziale, anche quella temporale. Bisogna essere abbastanza folli per lanciarsi in un progetto del genere”.

Gli ha fatto eco Cluzard: “Il film inizia quando la fisionomia del continente europeo fu alterata da un improvviso periodo di clima caldo e al posto del mondo glaciale una fitta foresta comparve a ricoprire l’Europa. Questo scenario verdeggiante fu il background ideale per una “età dell’oro” per le specie animali e per un periodo di convivenza pacifica”. I cicli della Terra sarà disponibile anche su Dplay dopo la messa in onda su Focus.

 

Francesco Sarchi

 

(Nella foto una scena de I cicli della Terra)